Lo Strillone: lasciateci chiusi almeno a Capodanno! Antonio Natali replica, su Quotidiano Nazionale, a chi lamenta la chiusura degli Uffizi il primo dell’anno. E poi Leonardo raccontato ai più giovani, Spoerri inaugura a Milano, fenomenologia hobo secondo Luca Beatrice…

Che sarà mai un Capodanno, lo festeggiano pure al Louvre! Antonio Natali risponde così su Quotidiano Nazionale alle polemiche attorno alla chiusura degli Uffizi lo scorso 1 gennaio. “Siamo aperti 310 giorni l’anno” commenta il direttore del museo… che volete di più?!? Atlante hobo su Il Giornale: un divertito Luca Beatrice traccia le coordinate della […]

Quotidiani
Quotidiani

Che sarà mai un Capodanno, lo festeggiano pure al Louvre! Antonio Natali risponde così su Quotidiano Nazionale alle polemiche attorno alla chiusura degli Uffizi lo scorso 1 gennaio. “Siamo aperti 310 giorni l’anno” commenta il direttore del museo… che volete di più?!?

Atlante hobo su Il Giornale: un divertito Luca Beatrice traccia le coordinate della moda finto trasandata che, nel nome di Kerouac e Steinbeck, spopola tra artisti, dolenti folk singer e letterati alle prime armi. Daniel Spoerri inaugura prossimamente alla Fondazione Mudima, Fausto Pirandello ad Agrigento: queste le recensioni su La Stampa, che fa anche il punto sulle mostre in chiusura.

Cosa porta la Befana nella calza de Il Fatto Quotidiano? Tomaso Montanari sfrutta l’Adorazione dei magi oggi agli Uffizi per spiegare ai ragazzi la portata rivoluzionaria dell’esperienza di Leonardo.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala  

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.