Lo Strillone: scoperto a Londra dalla BBC un Van Dyck inedito, oggi su La Repubblica. E poi Bernardo Siciliano in mostra a Mantova, Tino Stefanoni a Milano, il meglio e il peggio del 2013 secondo gli editorialisti de La Stampa…

Viene da un negozio delle pulci del Derbyshire, ed è stato per dodici anni alle pareti di un’anonima casa di riposo gestita dalla locale parrocchia: viene riconosciuto grazie ad un programma della BBC il Van Dyck inedito pagato 400 sterline e valutato ora con tre zeri di più. La Repubblica racconta la straordinaria e incredibile […]

Quotidiani
Quotidiani

Viene da un negozio delle pulci del Derbyshire, ed è stato per dodici anni alle pareti di un’anonima casa di riposo gestita dalla locale parrocchia: viene riconosciuto grazie ad un programma della BBC il Van Dyck inedito pagato 400 sterline e valutato ora con tre zeri di più. La Repubblica racconta la straordinaria e incredibile vicenda. Alla faccia del liberismo e dell’iniziativa privata: gli Stati Uniti investono sempre più in ricerca e sviluppo. Lo rivela l’analisi di Mariana Mazzucato documentata ampiamente su L’Unità.

Le modernissime grafiche di Tino Stefanoni in mostra nello spazio milanese del Credito Valtellinese e su Corriere della Sera, Bernardo Siciliano in mostra a Mantova nella recensione di Luca Beatrice per Il Giornale.

Top e flop del 2013 su La Stampa, con gli editorialisti a esprimere ciò che ha funzionato e cosa no: tra gli altri Francesco Bonami che promuove Stingel a Venezia e bolla come “imbarazzante” il Boetti celebrati al MAXXI; mentre Elena Del Drago boccia le grandi mostre in odore di Impressionismo e salva l’omaggio di von Wedemeyer a Cinecittà.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.