Fiere asiatiche alle grandi manovre. SH Contemporary torna con un nuovo nome, mentre debutta nel 2014 Singapore Art Fair, fiera dal cuore libanese

Grandi manovre per le attesissime fiere asiatiche del 2014, da Art Stage Singapore a SH Contemporary, alla nuovissima Singapore Art Fair. Art Stage Singapore aprirà il calendario del 2014 dal 16 al 19 gennaio, introducendo per la sua quinta edizione una piattaforma dedicata a specifiche aree, in collaborazione con gallerie e curatori. Questo focus riguarderà […]

Collezionisti ad Art Stage Singapore 2011: i Poddar ed i Rubell

Grandi manovre per le attesissime fiere asiatiche del 2014, da Art Stage Singapore a SH Contemporary, alla nuovissima Singapore Art Fair. Art Stage Singapore aprirà il calendario del 2014 dal 16 al 19 gennaio, introducendo per la sua quinta edizione una piattaforma dedicata a specifiche aree, in collaborazione con gallerie e curatori. Questo focus riguarderà il sudest asiatico, India, Cina, Taiwan, Giappone, Corea, Australia e Nuova Zelanda, in una mostra di livello museale, orientata alla vendita. Dopo la silenziosa cancellazione dell’edizione del 2013, SH Contemporary ritorna a Shanghai a settembre 2014, questa volta con l’appoggio istituzionale attraverso il Centre of International Cultural Exchange. La fiera cambierà anche il proprio nome diventando BolognaFiere Shanghai international Contemporary Art Exhibition, per rimarcare questa rinnovata energia.
L’ultima novità viene da Singapore, con la neonata Singapore Art Fair, organizzata dal team di Beirut Art Fair per creare anche nell’Asia meridionale un polo di scambio artistico della regione ME.NA.SA. (Middle East, North Africa, Asia & Southeast Asia). La prima edizione – che si svolgerà dal 27 al 30 novembre – vedrà la partecipazione di 60-80 gallerie, per la maggior parte provenienti dai paesi sopracitati, includendo dei Solo Show Projects di giovani artisti mediorientali e asiatici. Un’anteprima di questo nuovo progetto sarà presentata in occasione della fiera di Beirut, ospitata nella capitale libanese dal 19 al 22 settembre 2014, introducendo l’arte del sudest asiatico presso il pubblico mediorientale, attraverso un Padiglione curato dal gallerista malaysiano Richard Koh.
Singapore Art Fair si posizionerà dunque a metà strada tra le due più longeve fiere del paese, tra la prestigiosa Art Stage Singapore, considerata il fiore all’occhiello delle manifestazioni asiatiche, e quella dei piccoli prezzi Affordable Art Fair, organizzata sempre per il mese di novembre, in un’area che vedrà nel 2014 anche il debutto di MIA Fair.

– Martina Gambillara