Lo Strillone: Warhol censurato in Cina, su Corriere della Sera la mostra che a Shanghai nasconde i ritratti di Mao. E poi il punk al Metropolitan, bagno art déco all’asta da Christie’s, Pistoletto al Louvre…

Warhol sì, ma con riserva: su Corriere della Sera l’inaugurazione a Shanghai della retrospettiva itinerante che sta portando trecento pezzi del papà della Pop in giro per l’Estremo Oriente. Cassati i ritratti di Mao, che le autorità cinesi non vogliono vedere esposti. Orgogliosamente sediziosa, invece, la mostra che al Metropolitan e su Libero racconta l’influenza […]

Quotidiani
Quotidiani

Warhol sì, ma con riserva: su Corriere della Sera l’inaugurazione a Shanghai della retrospettiva itinerante che sta portando trecento pezzi del papà della Pop in giro per l’Estremo Oriente. Cassati i ritratti di Mao, che le autorità cinesi non vogliono vedere esposti. Orgogliosamente sediziosa, invece, la mostra che al Metropolitan e su Libero racconta l’influenza del punk nei confronti della moda.

Su Quotidiano Nazionale si scaldano i motori per la Notte dei Musei, che sabato 18 maggio prolunga in tutta Italia l’orario di apertura di gallerie e collezioni; le lezioni d’arte per i più giovani che Tomaso Montanari tiene ogni lunedì su Il Fatto Quotidiano riguardano oggi l’abbazia di San Galgano.

Cronache d’oltralpe: La Repubblica annuncia l’eccentrica asta con cui Christie’s mette all’incanto, a Parigi, la sala da bagno Anni Venti della duchessa d’Alba, con mobili e suppellettili che valgono nel complesso otto milioni di euro. La Stampa passa invece dal Louvre per l’omaggio a Pistoletto.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.
  • Vi segnalo sull’inserto del sole24h di sabato (plus) l’articolo sulla crisi delle gallerie italiane