Lo Strillone: ombre naziste sull’arte tedesca del primo Novecento, caso diplomatico al Louvre e su La Repubblica. E poi l’addio a Pedro Ramìrez Vàzquez, Louise Nevelson in mostra a Roma, scoperti inediti disegni di Boccaccio e Baudelaire…

Berlino attacca Parigi: stampa tedesca furibonda per la mostra che al Louvre racconta l’arte teutonica dai tempi di Friedrich a quelli di Beckmann. La Repubblica raccoglie gli strali del settimanale Die Zeit e del Frankfurter Allgemaine, convinti che il taglio dell’esposizione tradisca l’idea che a Berlino l’arte fosse filo-nazista. Una breve su Quotidiano Nazionale per […]

Quotidiani
Quotidiani

Berlino attacca Parigi: stampa tedesca furibonda per la mostra che al Louvre racconta l’arte teutonica dai tempi di Friedrich a quelli di Beckmann. La Repubblica raccoglie gli strali del settimanale Die Zeit e del Frankfurter Allgemaine, convinti che il taglio dell’esposizione tradisca l’idea che a Berlino l’arte fosse filo-nazista.

Una breve su Quotidiano Nazionale per l’assegnazione da parte del MiBAC del titolo di Benemeriti della Cultura: tra i menzionati anche Philippe Daverio. Capitolo mostre: Corriere della Sera a Roma per la grande retrospettiva che a Palazzo Sciarra omaggia Louise Nevelson.

Giornata di necrologi su La Stampa: il mondo dell’architettura piange la scomparsa del nonagenario Pedro Ramìrez Vàzquez, progettista del mitico Stadio Azteca ma anche del Museo d’Arte Moderna di Città del Messico; in Piemonte depone definitivamente i pennelli Enrico Colombotto Rosso, classe ’25, eccentrico amico di Warhol e Fellini.

Letterati con la matita in mano: Libero scopre frugando con i raggi x nel Codice Toledano un ritratto di Omero autografato da Boccaccio; Il Giornale trova nelle carte del Musée de la Cité di Parigi un autoritratto di Baudelaire. Con tanto di inediti baffi e pizzetto.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala