Artissima 2013 e il plotone di curatori internazionali. Ecco chi lavorerà per Back to the Future e Present Future. Ovvero: i vecchi e i giovani, per due delle sezioni più riuscite della fiera

Tutto il futuro di Artissima. Ecco i nomi dei membri dei comitati curatoriali che avranno il compito di strutturare le due sezioni Back to the Future, dedicata a mostre personali di artisti attivi tra gli anni ’60, ’70 e ’80, e Present Future, piattaforma di lancio per i nuovi talenti. Per la prima ci sono Caroline […]

Artissima torna ad ospitare il premio Ettore Fico

Tutto il futuro di Artissima. Ecco i nomi dei membri dei comitati curatoriali che avranno il compito di strutturare le due sezioni Back to the Future, dedicata a mostre personali di artisti attivi tra gli anni ’60, ’70 e ’80, e Present Future, piattaforma di lancio per i nuovi talenti. Per la prima ci sono Caroline Bourgeois, Curatrice Pinault Collection (Parigi), Patrick Charpenel, Direttore Jumex Museum (Città del Messico), Hou Hanru, Curatore indipendente, Kasper Koenig, ex Direttore Ludwig Museum (Colonia), con il coordinamento di Eva Fabbris, Curator in residence della Galerie de l’ERG di Bruxelles. Un parterre d’eccezione, dalla forte connotazione internazionale e istituzionale.
Back to the Future torna così a portare l’attenzione di collezionisti, critici e operatori del settore verso le ricerche di artisti emersi negli ultimi decenni, che, anche da posizioni defilate o poco riconosciute dal sistema, hanno fortemente influenzato la ricerca contemporanea. Riscoperte, esplorazioni, sguardi al passato, operazioni di rivalutazione e di analisi critica, per seguire la linea decisiva, ma non sempre visibile, delle radici. Back to the Future, ospitata in un’area indipendente nel centro della fiera, ha debuttato nel 2010 divenendo in breve tempo una delle sezioni più interessanti e apprezzate della kermesse torinese.
Present Future, occasione importante per le ultime generazioni, quest’anno invece coinvolge un comitato di cinque giovani curatori, già stimati ed affermati sulla scena internazionale: Alex Gartenfeld, Curatore al Moca North Miami (Miami), Krist Gruijthuijsen, Direttore Artistico del Grazer Kunstverein (Graz), Robert Leckie, curatore a Gasworks (Londra), Qinyi Lim, Curatrice Para Site (Hong Kong), Alice Motard, Vice Direttore e Capo Curatrice Raven Row (Londra); coordina il gruppo Luigi Fassi, curatore Arti Visive, Steirischer Herbst (Grasz). Saranno loro a proporre  24 progetti di artisti presentati dalle rispettive gallerie di riferimento.
Ma non è tutto. Nei giorni della fiera una giuria specisale assegnerà il Premio illy Present Future all’artista che avrà presentato il progetto più interessante. A Novembre 2013, intanto, una mostra dei vincitori della scorsa edizione – Naufus Ramirez-Figueroa, Vanessa Safavi e Santo Tolone – sarà ospitata dal Castello di Rivoli. A curarla i membri della giuria selezionatrice: Beatrix Ruf, Gregor Muir, Andrew Berardini e Beatrice Merz.

– Helga Marsala

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali.