A teatro gratis con Artribune e Romaeuropa. Diteci quale spettacolo vorreste vedere e perché. A darvi i biglietti invece ci pensiamo noi. Anche questo weekend…

Per la terza settimana di seguito Artribune vi manda a teatro gratis grazie alla collaborazione con Romaeuropa Festival, che mette a disposizione altre due coppie di biglietti per assistere agli spettacoli di musica, teatro e danza in programma nella capitale. Cosa fare per aggiudicarseli? È semplice: dovete dirci quale dei tre appuntamenti di questo fine […]

Massimiliano Civica - Soprattutto l’anguria

Per la terza settimana di seguito Artribune vi manda a teatro gratis grazie alla collaborazione con Romaeuropa Festival, che mette a disposizione altre due coppie di biglietti per assistere agli spettacoli di musica, teatro e danza in programma nella capitale.
Cosa fare per aggiudicarseli? È semplice: dovete dirci quale dei tre appuntamenti di questo fine settimana è secondo voi davvero imperdibile, e perché. Gli autori delle due risposte più belle, divertenti e convincenti si aggiudicheranno due biglietti ciascuno, da ritirare direttamente al botteghino la sera dello spettacolo.
Ecco gli appuntamenti di venerdì, sabato e domenica (12-13-14 ottobre): due serate dedicate alla danza con la Bill T. Jones/Arnie Zane Dance Company (Story/Time, oppure 30th anniversary programme) e lo spettacolo teatrale di Massimiliano Civica intitolato Soprattutto l’anguria.
Esprimete la vostra preferenza qui nei commenti (o sui nostri profili Facebook e Twitter) specificando nome, cognome, indirizzo e-mail e serata prescelta. C’è tempo fino alle 15.00 di giovedì 11 ottobre, affrettatevi!

Bill T. Jones/Arnie Zane Dance Company – 30th anniversary programme
Bill T. Jones/Arnie Zane Dance Company – Story / time
Massimiliano Civica – Soprattutto l’anguria 

  • TIMO

    Soprattutto l’anguria: if the cap fits, wear it!

  • sam

    Bill T. Jones/Arnie Zane Dance Company – Story / time
    Almeno uno spettacolo vorrei vederlo gratis, non sapete a quanti aperitivi ho rinunciato per sostenere l’arte..

  • Luca G

    Bill T. Jones/Arnie Zane Dance Company – 30th anniversary programme, , ho letto che peraltro ci sarà anche la musica degli archi di Roma Tre Orchestra, allora vorrei deliziare occhi e orecchie, e passare con voi una bellissima serata, stavolta rinucerei anche alla partita di calcetto..:-))

  • Giada

    Vorrei vedere “soprattutto l’anguria” perchè m’incuriosisce. Poi aggiungici che studio scenografia e non ho un euro per andare a teatro nè diritto a sconti….. melo merito un bel bigliettozzo aggratise no??? :D

  • Laura

    Ma i tondini neri nell’immagine sono i posti gratis rimasti liberi?
    Me ne lasciate due, per favore?
    Ah, soprattutto mettemi da parte una fetta d’anguria.
    grazie!

  • laura

    mi piacerebbe vedere Bill T. Jones/Arnie Zane Dance Company – 30th anniversary programme il giorno 12!! grazieeeeeeeeee

  • Claudia

    Dai dai che mancano solo due giorni ed il festival incombe!

  • Laura

    Scelgo l’anguria perchè basta la presentazione – “tratti surreali, cinicamente grotteschi, dove nulla è come sembra e tutto si mostra come non potrebbe essere” – per capire quanto parli della vita reale e di un mondo (politico, culturale, sociale) dove tutto sembra (o forse davvero è) capovolto. Il giorno? Uhm…preferirei sabato 13 alle 21, domenica 14 alle 18 ho già la mostra di Fenton e se vado a teatro alle 17 non faccio in tempo…

  • Bernardo

    Premetto… io e l’inglese non andiamo molto bene d’accordo, ma alla fine il linguaggio è un suono sotto cui si cela un significato(ma perchè poi solo uno)?… Story/time mi incuriosisce non poco per la sua completezza di linguaggi espressi, delle storie raccontante mi piacerebbe cogliere il mio senso lasciandomi andare a tutto quello che ci girerà intorno…compreso la dance company di Bill T. Jones, poi dalla settimana prossima cercherò di migliorare anche il mio inglese :), ma questa è un’altra…mmm… Story/time!

  • comelapittura

    Soprattutto l’anguria.
    Mia cugina non mangia dolci, ma si riempie di frutta come se fosse in continua astinenza di vitamine. Mangia mele in continuazione e non parliamo delle banane ricche di potassio, perché lei fa sport e non si è mai visto uno sportivo che non mangiasse una banana. Una volta avevo visto un tennista mangiare un kiwi, e infatti non ha mai vinto un torneo. Per mia cugina, ogni stagione è buona per rimpinzarsi di quegli agglomerati di lettere nutrienti, ma d’estate c’è solo un esemplare che merita di essere mangiato e che mette in ombra tutto il resto: l’anguria. Se potesse, mangerebbe anguria a colazione pranzo e cena, ma si limita a mangiare le metà da sola e a lasciare l’altra parte alla famiglia. Dovreste vedere la passione che ci mette, al supermercato o dal fruttivendolo, nello scegliere l’anguria giusta da portarsi a casa e come se la gusta una volta tagliata. Anni fa, le chiesi come mai amasse così tanto l’anguria. Lei mi rispose: bla bla bla…soprattutto l’anguria…bla bla bla.
    Non mi ricordo altro. e quindi, non mi ricordo il perché.
    Forse “Soprattutto l’anguria” racconta la storia di mia cugina. e spiega il perché di questo amore. Ma anche no. Cioè, anche un’altra storia va bene. anche senza il perché.

  • Claudia

    Ma quante belle idee! Questa settimana salviamo Luca G da una estenuante partita di calcetto e regaliamo a Laura uno dei semini dell’anguria. Continuate a seguirci su Artribune e sulla fan page di Romaeuropa per il contest settimanale per sempre nuovi spettacoli! :)

  • Luca G

    grazie siete dei grandi!