Absolut Art Award. Parte da dOCUMENTA (13) il nuovo corso del premio che porta il nome del noto brand produttore di vodka. Nuovo format per il 2013 e nuovo presidente di giuria. Ça va sans dire, è Carolyn Christov-Bakargiev.

Presentazione nella prestigiosa location dello Ständehaus di Kassel, sede, inoltre, dell’Absolut Maybe Bar disegnato da Ryan Gander e Mario Garcia Torres, pensato come luogo funzionale ma di convivialità. Qui, infatti, si è tenuta per la 100 giorni di dOCUMENTA (13) la piattaformaMaybe Center for Conviviality, luogo di condivisione attorno ai temi dell’arte, della creatività, ma anche […]

Carolyn Christov-Bakargiev e Vadim Grigorian presentano a Kassel l'Absolut Art Award 2013

Presentazione nella prestigiosa location dello Ständehaus di Kassel, sede, inoltre, dell’Absolut Maybe Bar disegnato da Ryan Gander e Mario Garcia Torres, pensato come luogo funzionale ma di convivialità. Qui, infatti, si è tenuta per la 100 giorni di dOCUMENTA (13) la piattaformaMaybe Center for Conviviality, luogo di condivisione attorno ai temi dell’arte, della creatività, ma anche della cultura del quotidiano, che ha visto protagonisti artisti, scienziati, scrittori… Ai microfoni una vivacissima Carolyn Christov-Bakargiev e Vadim Grigorian, project leader dell’Absolut Art Bureau (già patron di dOCUMENTA (13) e di numerosi progetti nell’ambito della kermesse).

Oggetto della discussione, l’edizione 2013 dell’Absolut Art Award che, dopo aver incoronato dal 2009 a oggi Keren Cytter, Rirkrit Tiravanija e Anri Sala, oggi affronta un cambiamento di format notevole che introduce la categoria degli scrittori (d’arte).
Artisti e teorici saranno dunque invitati a creare il “progetto dei loro sogni”, svincolato da qualunque limite e convenzione di mercato, e scelti attraverso un sistema di selezione che combina pratiche di nomination, per usare il gergo dei realities, “chiuse” e “aperte”, sotto l’egida di 10 nominators e di una giuria di 5 membri (i cui nomi sono ancora top secret), presieduta dalla Bakargiev. I premi? 20.000 euro e una produzione di 100.000 per gli artisti visivi, 25.000 euro e la pubblicazione per gli scrittori, Per entrambi una fornitura a vita di Vodka Absolut, mentre 2.000 euro vanno, invece, a chi raggiunge la shortlist, selezionata dalla giuria sui 75 artisti e i 15 scrittori proposti insieme ai nominators. Per sapere chi saranno i fortunati bisognerà aspettare maggio.

Nel frattempo, abbiamo chiesto in video a Chus Martinez, Head of Department di dOCUMENTA (13), di raccontare la relazione fra arte e impresa, mentre a Vadim Grogorian di portarci dentro alle ragioni di questo “nuovo corso” del premio.

– Santa Nastro 

www.absolut.com

 

CONDIVIDI
Santa Nastro
Santa Nastro è nata a Napoli nel 1981. Laureata in Storia dell'Arte presso l'Università di Bologna con una tesi su Francesco Arcangeli, è critico d'arte, giornalista e comunicatore. Attualmente è membro dello staff di direzione di Artribune. È inoltre autore per il progetto arTVision – a live art channel, ufficio stampa per l’American Academy in Rome e Responsabile della Comunicazione della Fondazione Pino Pascali. Dal 2011 collabora con Demanio Marittimo.KM-278 diretto da Pippo Ciorra e Cristiana Colli, con Re_Place, Mu6, L’Aquila e con Arte in Centro. Dal 2006 al 2011 ha collaborato alla realizzazione del Festival dell'Arte Contemporanea di Faenza, diretto da Angela Vettese, Carlos Basualdo e Pier Luigi Sacco. Dal 2005 al 2011 ha collaborato con Exibart nelle sue versioni online e onpaper. Ha pubblicato per Maxim e Fashion Trend, mentre dal 2005 ad oggi ha pubblicato su Il Corriere della Sera, Arte, Alfabeta2, Il Giornale dell'Arte, minima et moralia e saggi testi critici su numerosi cataloghi e pubblicazioni.