Superpremio da 100mila dollari, in corsa anche Micol Assael e Meris Angioletti. Ecco i finalisti dell’ukraino Future Generation Art Prize

Ci sono anche due presenze italiane, quelle di Micol Assael  e di Meris Angioletti, nei 21 nomi della shortlist per l’adizione 2012 del Future Generation Art Prize, il prestigioso – e ricchissimo – riconoscimento assegnato in Ukraina dal Pinchuk Art Centre. I sette membri del comitato di selezione hanno selezionato i 20 artisti, rigorosamente under […]

Il Pinchuk Art Centre

Ci sono anche due presenze italiane, quelle di Micol Assael  e di Meris Angioletti, nei 21 nomi della shortlist per l’adizione 2012 del Future Generation Art Prize, il prestigioso – e ricchissimo – riconoscimento assegnato in Ukraina dal Pinchuk Art Centre. I sette membri del comitato di selezione hanno selezionato i 20 artisti, rigorosamente under 35, fra le circa 4200 application provenienti da 134 paesi di tutti i continenti. Il 21esimo candidato sarà Mykyta Kadan, vincitrice del PinchukArtCentre Prize 2011, riservato a giovani  artisti ucraini.
L’International Selection Committee era composto da Natalie Bell (indicata da un critico di chiara fama, Massimiliano Gioni, come previsto dalla complessa procedura del premio), Suzanne Cotter (Nancy Spector), Jacopo Crivelli Visconti (Agnaldo Farias), Bjorn Geldhof (Eckhard Schneider), Sally Lai (Carol Yinghua Lu), Eva Scharrer (Carolyn Christov-Bakargiev), Polly Staple (Hans Ulrich Obrist).
Gli altri artisti finalisti sono Jonathas de Andrade, 30 (Brazil); Marwa Arsanios, 33 (Lebanon); Abigail DeVille, 30 (United States); Aurelien Froment, 35 (France); Meiro Koizumi, 35 (Japan); Andre Komatsu, 33 (Brazil); Eva Kotatkova, 29 (Czech Republic); Tala Madani, 30 (Iran); Basim Magdy, 34 (Egypt); Ahmet Öğüt, 30 (Turkey); Amalia Pica, 33 (Argentina); Agnieszka Polska, 27 (Poland); Emily Roysdon, 34 (United States); Rayyane Tabet, 28 (Lebanon); Xing Yan, 26 (China); Lynette Yiadom-Boakye, 34 (United Kingdom); Joao Maria Gusmao & Pedro Paiva, 33, 34 (Portugal); R.E.P (Ukraine).
La mostra dei 21 selezionati aprirà al PinchukArtCentre il 27 ottobre, mentre il vincitore sarà annunciato il 7 dicembre 2012. Vincitore che si porterà a casa la bellezza di 100mila dollari, suddivisi fra 60mila di premio vero e proprio e 40mila per la produzione di un nuovo lavoro, mentre un ulteriore premio speciale da 20mila dollari sarà riservato ad un artist-in-residency program.

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Nel 2014 ha curato, assieme a Fabio De Chirico, la mostra Artsiders, presso la Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.