Sant’Ambrogio e le Storie Tese. Stefano Boeri accoglie a Milano la mostra-performance itinerante di Paolo Consorti, su Artribune arrivano le immagini

La si è vista prima al Padiglione Italia alla Biennale d’Arte di Venezia dello scorso anno, poi al Museo Madre di Napoli, incentrata – ovvio – su San Gennaro. Ora la mostra-performance itinerante Rebellio Patroni, di Paolo Consorti, giunge a Milano, allestita a Palazzo Reale per la cura di Antonio Arévalo, con un contributo critico […]

La si è vista prima al Padiglione Italia alla Biennale d’Arte di Venezia dello scorso anno, poi al Museo Madre di Napoli, incentrata – ovvio – su San Gennaro. Ora la mostra-performance itinerante Rebellio Patroni, di Paolo Consorti, giunge a Milano, allestita a Palazzo Reale per la cura di Antonio Arévalo, con un contributo critico di Angelo Bucarelli.
L’esposizione – venti opere di grande formato, un’istallazione e un docufilm prodotto da Magazzini Einstein per Rai Educational – “si basa su una reinterpretazione in chiave contemporanea e simbolica dell’operato dei Santi d’Italia, espressione della cultura popolare del nostro paese e di un’unità geografica e spirituale”.
In occasione dell’opening si è svolta poi la performance S. Ambrogio e il piccolo Duomo, un’azione performativa – apprezzata, si vedano le foto, anche dall’assessore Stefano Boeri -che l’artista ha realizzato avvalendosi della collaborazione dell’architetto e artista Luca Mangoni, membro della band Elio e le Storie Tese. La mostra è aperta fino al 1 luglio, su Artribune intanto arrivano tante immagini…

CONDIVIDI
Massimo Mattioli
É nato a Todi (Pg). Laureato in Storia dell'Arte Contemporanea all’Università di Perugia, fra il 1993 e il 1994 ha lavorato a Torino come redattore de “Il Giornale dell'Arte”. Nel 2005 ha pubblicato per Silvia Editrice il libro “Rigando dritto. Piero Dorazio scritti 1945-2004”. Nel 2007 ha curato la costituzione, l’allestimento ed il catalogo del Museo Nino Cordio a Santa Ninfa (Tp). Ha curato mostre in spazi pubblici e privati, fra cui due edizioni della rassegna internazionale di videoarte Agorazein. Ha collaborato con diverse riviste specializzate, e nel 2008 ha co-fondato il periodico Grandimostre, del quale è stato coordinatore editoriale. È stato membro del comitato curatoriale per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2011, e consulente per il progetto del Padiglione Italia dedicato agli Istituti Italiani di Cultura nel mondo. Fa parte dello staff di direzione editoriale di Artribune, come caporedattore delle news.
  • Daniele

    Semplicemente meravigliosa!!

  • Giacomo

    Una mostra bellissima, complimenti a Consorti e all’assessore Boeri.
    Mangoni è stato un mito

  • Francesco

    non ho visto la performance…comunque grande mostra!

  • Angelov

    L’ho vista oggi, e finalmente qualcosa di ironico e giocoso.
    Uno sberleffo a quel universo che popola di tedio l’immaginario nazionale.
    Gli stessi Santi Patroni si sono finalmente mossi dai loro scanni, e sono intervenuti per rimettere un po le cose in ordine.
    Buon lavoro.