Man. Ecco il bando per il museo di Nuoro che cerca un nuovo direttore dopo lo spostamento al Mart di Rovereto di Cristiana Collu. E quanto allo stipendio del neoincaricato…

Diffuso oggi, 18 aprile, dal Man di Nuoro l’atteso (soprattutto dai tanti curatori e critici in cerca di un posticino al sole nel bouquet dei musei d’arte contemporanea italiani o almeno di quel che ne resta) bando per la selezione del nuovo direttore artistico. Nessun colpo di scena rispetto a quanto già pubblicato da Artribune […]

La facciata del MAN di Nuoro

Diffuso oggi, 18 aprile, dal Man di Nuoro l’atteso (soprattutto dai tanti curatori e critici in cerca di un posticino al sole nel bouquet dei musei d’arte contemporanea italiani o almeno di quel che ne resta) bando per la selezione del nuovo direttore artistico.
Nessun colpo di scena rispetto a quanto già pubblicato da Artribune lo scorso marzo. I requisiti base sono rimasti quelli che vi avevamo già anticipato: laurea in lettere o in storia dell’arte, conoscenza delle lingue straniere, dottorati, master e compagnia bella attinenti al campo. Il neo direttore dovrà promuovere il funzionamento e l’immagine della struttura museale sarda. Dovrà formulare progetti tesi anche al reperimento di risorse finanziarie (ormai la figura del direttore fundraiser ha finalmente preso piede anche in Italia, giocoforza…). Dovrà inoltre monitorare lo stato di conservazione delle collezioni: insomma sia curatore, sia promoter, sia conservatore. Tutto in uno. Ma non dovrà fare nulla dal punto di vista amministrativo, quello che si ricerca è una figura di direttore artistico puro, che duri in carica tre anni.
Lo stipendio? Ormai sembra diventato uno standard (o una barzelletta): 40mila euro lordi (più, in questo caso, fino ad un massimo di altri 15mila per fumose indennità di risultato). Vi ricordano qualcosa questi 40mila euro lordi? Indovinato: sono gli stessi quattrini che prenderà il nuovo curatore del museo genovese di Villa Croce (qui il bando è appena scaduto e si attendono verdetti). Una cifra nettamente inferiore al tanto chiacchierato stipendio dell’ex direttrice del MAN, Cristiana Collu. Ma come ben sappiamo il museo al momento tira la cinghia… Tempi? La domanda entro il 18 maggio, dunque c’è solo un mese di tempo, poi i colloqui con i primi 10 in classifica e infine la scelta. Subito a cavallo o dopo l’estate, la graziosa kunstalle dell’entroterra isolano avrà la sua guida.

– Marta Pettinau

Per scaricare il bando
www.museoman.it

CONDIVIDI
Marta Pettinau
Marta Pettinau nasce ad Alghero nel 1984, dove al momento vive e lavora. Ma con la valigia in mano. Laureata a Sassari in Scienze dei Beni Culturali, ha conseguito nel 2011 la laurea specialistica in Progettazione e Produzione delle Arti Visive presso lo IUAV di Venezia, con una tesi dal titolo “La Biennale Internazionale di Istanbul. Storia, luoghi, esiti di una biennale post-periferica”. Co-curatrice del progetto RI-CREAZIONE per 1:1projects, a Roma, nel 2009; nello stesso ha curato la collettiva Verso Itaca presso Metricubi, a Venezia. Ha collaborato con l’ufficio stampa del Festival dell’Arte Contemporanea di Faenza. Ora è curatrice indipendente e giornalista freelance.
  • un critico italiano

    Ma questi vogliono scherzare..chi si trasferisce in Sardegna per quella cifra?

    • ettore

      beh,
      Nuoro non è Porto Cervo…il costo della vita è basso e a pochi Kilometri c’è il tratto di costa più bello in assoluto…

      • lucarossi

        Costo della vita basso? Ma c’hai mai vissuto? Il tratto di costa più bello in assoluto? Nuoro è in montagna e non al mare e inoltre uno va lì a lavorare.

        • ettore

          non commento…ti commenti da solo

  • Enrico

    Intanto Bellini E Merz continuano a guadagnare 150.000 euro a testa all’anno..

  • SAVINO MARSEGLIA (artista)

    cosa vi lamentate: lo spread tra il Btp, il bund curatoriale e museale, sarà quest’anno più o meno così: comportatevi a modo nei musei-mausolei che l’allargamento delle spese saranno esponenziali ed a regola d’arte.

  • lucarossi

    Evidente l’impostazione regionalistica del bando che non prevede infiltrazioni dal Continente con quella cifra. Il MAN diventerà in poco tempo una situazione veramente provinciale e senza nessun ricambio culturale, isolandosi per l’appunto.

  • Dormi Tuenti

    La cifra comprende o non comprende i viaggi che il direttore deve fare per rimanere aggiornato? O vogliono un direttore che non si sposti mai!?