Brussel Updates: dopo le foto ecco il video-blitz. Dopo la preview, ecco l’inaugurazione. Con poco glamour e molta competenza

Il pubblico di Art Brussels, da oggi con trent’anni suonati sulla schiena, è quello che ti aspetti. Attento, interessato, anche silenzioso. Poco, pochissimo glamour durante l’opening, ma molti contatti seppur non molti contratti chiusi. I collezionisti belgi sono noti in tutto il mondo per la loro competenza e passione, torneranno ancora  a sostenere le sorti […]

Lo stand della galleria italiana Jerome Zodo

Il pubblico di Art Brussels, da oggi con trent’anni suonati sulla schiena, è quello che ti aspetti. Attento, interessato, anche silenzioso. Poco, pochissimo glamour durante l’opening, ma molti contatti seppur non molti contratti chiusi. I collezionisti belgi sono noti in tutto il mondo per la loro competenza e passione, torneranno ancora  a sostenere le sorti di Art Brussels? Una prima risposta -dopo una serie di foto pubblicata qualche ora fa- la proviamo a dare con questo video-blitz che ci racconta l’atmosfera e il caos calmo delle ore dell’inaugurazione. Qualche impressione dal di dentro? Sentite cosa ci racconta una gallerista: “non ho venduto ancora nulla, ma ho avuto una quantità enorme di richiesta dei prezzi, che è sinonimo di vero interesse. Ad Arco, una fiera paragonabile per alcune caratteristiche a Art Brussels, non succede mai…

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.