Berlin Updates: la biennale indignata di Żmijewski. In conferenza sono gli indignados a far le domande ai giornalisti. E a occupare i KunstWerke. Qui tutte le foto in anteprima

La conferenza stampa di apertura è stata incentrata tutta su questo tema. Sul tema che ha peraltro dominato tutti questi mesi di lavoro (da parte del curatore Artur Żmijewski) e di attesa (da parte di addetti ed art lovers), ovvero il sociale e la politica. Quanto l’arte può essere politica? Quanto una biennale può essere […]

Berlin Biennale 7, le prime immagini

La conferenza stampa di apertura è stata incentrata tutta su questo tema. Sul tema che ha peraltro dominato tutti questi mesi di lavoro (da parte del curatore Artur Żmijewski) e di attesa (da parte di addetti ed art lovers), ovvero il sociale e la politica. Quanto l’arte può essere politica? Quanto una biennale può essere politica? Il curatore della settima Berlin Biennale ha dato carta bianca al movimento degli Indignados, quelli autentici, quelli spagnoli, affinché fossero loro, durante la conferenza, a fare le domande ai collezionisti. E non viceversa. Atmosfera quantomeno asettica, artificiale, costruita. Non si respiratva, insomma, una grande naturalezza. Tutti erano lì per recitare quel ruolo, questa la sensazione.
Żmijewski, lo ha ribadito in conferenza stampa, vuole una biennale che possa riuscire ad incidere sulla realtà. Non solo che la guardi. E che non si esaurisca nei mesi di esposizione delle mostre nei KunstWerke e negli altri spazi espositivi. Una lotta contro il “consumismo espositivo”. E in parte una messa da parte del concetto di opera d’arte. Tanto che proprio nei KunstWerke, lo spazio principale della BB7, tutto il piano terra è dedicato a Indignados spagnoli e altri movimenti sociali o di protesta passando per la Primavera Araba e il Sudamerica. La biennale inizia ufficialmente venerdì, qui già le prime foto in una gallery d’assaggio per sintonizzare l’art week berlinese.

(hanno collaborato Paolo Bottarelli e Elena Agudio)

www.berlinbiennale.de

  • As usual, the usual biennial messy and chaotic. The usual standard … and we also take the piss with the discourse of art that affect the society … a shame.

  • morimura

    l’inglese se non lo sai, sallo…