Saturday night da super-eroi. Party Heroes: la gente della notte, a Milano, adesso ha una festa in più da non bucare. Un po’ dance floor, un po’ festival, un po’ galleria…

Una festa coi fiocchi, con tanto di aperitivo e after annessi. Dieci ore di sano scompiglio, partendo dalle 19 per arrivare fino alle luci dell’alba: è Party Heroes, appuntamento milanese per gli amanti delle sonorità electro e la sperimentazione musicale, punto di incontro tra arte visiva, clubbing, performance e design. Come dire, un concentrato della […]

Party Heroes

Una festa coi fiocchi, con tanto di aperitivo e after annessi. Dieci ore di sano scompiglio, partendo dalle 19 per arrivare fino alle luci dell’alba: è Party Heroes, appuntamento milanese per gli amanti delle sonorità electro e la sperimentazione musicale, punto di incontro tra arte visiva, clubbing, performance e design. Come dire, un concentrato della Milano che fa tendenza, in una notte sola.
Il posto si chiama Superground, una galleria d’arte che diviene, eccezionalmente, spazio per il divertimento e l’intrattenimento culturale. Ma mica parliamo di un piccolo white cube. Qui si tratta di un capannone polifunzionale di 600 mq, a due passi dai Navigli, in zona Tortona, solitamente utilizzato per attività artistiche, musicali e teatrali. Roba da super-club undergound, allestito come una bizzarra bottega d’artista.
Cosa c’è in scaletta? Fino alle 23 ingresso gratuito e una mostra di Art Kitchen, Luca Armigero e della designer Elisa Berger. Ad accompagnarli i concerti dei The Kolors e dei Monkey Mono & The Machine Orchestra. Poi, è di scena l’elettronica, con il live di Strooyaa, i dj-set di Tajamon&Gameboys, Monkey Monday, Fakia, Alè Le Teknival. Il tutto completato dalla laser performance e le video installazioni di Steila VJ.
Ma Party Heroes è anche un magazine on line, spazio virtuale dove verrà documentato l’evento. Sito e mag saranno presnetati nel corso della serata; intanto, per le info, trovate tutto su www.iShotPix.com.
E per gli eroi della notte, che di party non se ne perdono uno, ma che domani non saranno a Milano, poco male. Questo è solo il primo di una serie di Party Heroes: ancora in via di definizione il programma, ma il format resta quello. Location alternative al classico club, contaminazione tra arte e musica e moltissima energia da liberare fino al mattino.


– Helga Marsala

Party Heroes
24 marzo 2012, ore 19
via Bussola 4, Milano

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è giornalista, critico d'arte contemporanea e curatore. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Oggi membro dello staff di direzione di Artribune, è responsabile di Artribune Television. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanee. È stata curatore nel 2009 dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico di SACS nel 2013, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura progetti espositivi presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali, specificamente delle ultime generazioni.
  • le foto di Party Heroes online: http://bit.ly/ph1-gallery-1 enjoy the gallery!

    • SAVINO MARSEGLIA

      Negli sviluppi più recenti l’arte contemporanea si è trasformata nel cosiddetto: “Party Heroes”, un ibrido godereccio che si manifesta in forma patogena nel culto notturno del divertimento gastronomico.