400 mq in un palazzo storico del centro di Roma. Non è mica un nuovo museo, è la neo galleria di Giacomo Guidi. Si parte a maggio, con Alfredo Pirri

“Ecco, qui ci saranno gli uffici – gongola il gallerista -, sono grandi tanto quanto era grande la vecchia galleria”. Il gallerista è Giacomo Guidi, ed è lui in persona che ci accompagna in un tour tra i lavori in corso dello spazio che – come velatamente anticipammo durante Arte Fiera, un mese e mezzo […]

Vasconi archeologici e simboli gentilizi (il palazzo è ancora della famiglia Sforza Cesarini) nel cortile d'ingresso della nuova galleria Guidi

Ecco, qui ci saranno gli uffici – gongola il gallerista -, sono grandi tanto quanto era grande la vecchia galleria”. Il gallerista è Giacomo Guidi, ed è lui in persona che ci accompagna in un tour tra i lavori in corso dello spazio che – come velatamente anticipammo durante Arte Fiera, un mese e mezzo fa – sta per inaugurare nel basement di Palazzo Sforza Cesarini, nel pieno centro della Roma galleristica (siamo a Corso Vittorio e a due passi ci sono gallerie come Monitor, The Gallery Apart, T293, Marie-Laure Fleisch, MGDP…). Al di là degli uffici, di cui abbiamo detto, il vero elemento caratterizzante dello spazio, che in totale misura quasi 400 mq, è la grande sala espositiva da 200 mq. A tutta apertura, priva di colonne, con possenti volte nel soffitto, sarà una sfida per ogni artista (“il primo anno faremo solo personali”, dice Guidi) che vi si confronterà. Il primo a raccogliere l’invito sarà, a maggio, Alfredo Pirri.
Intanto proseguono i lavori per chiudere alcune finestrone, per modificare i profili delle arcate e per trasformare uno spazio risalente al Quattrocento in un contenitore contemporaneo. “Finiremo in una ventina di giorni – conclude Guidi -, niente rispetto al tempo che ci ho impiegato a conquistare questo spazio. Tra le altre cose lo voleva una nota casa d’aste internazionale per realizzarvi il suo showroom. L’ho spuntata io…”.

giacomoguidi.it
www.palazzosforzacesarini.it

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.