Inverno negli States. Dopo la residenza milanese, Spazio Morris restituisce la visita portando i suoi artisti a Williamsburg

Estate al mare, inverno negli States. Non si fa mancare niente, il milanese Spazio Morris, deciso a rompere l’alienante stress meneghino con continue escursioni verso altri mondi. In estate, appunto, con il progetto La Polverosa, spazio sui generis nel cuore della Maremma toscana, ad Orbetello. Ora ad attirare è l’inverno newyorkese, con l’occasione offerta dalla […]

Estate al mare, inverno negli States. Non si fa mancare niente, il milanese Spazio Morris, deciso a rompere l’alienante stress meneghino con continue escursioni verso altri mondi. In estate, appunto, con il progetto La Polverosa, spazio sui generis nel cuore della Maremma toscana, ad Orbetello. Ora ad attirare è l’inverno newyorkese, con l’occasione offerta dalla seconda parte di uno scambio con lo spazio Soloway.
Nel 2011 Paola Gallio, come parte della sua Serie di Progetti che portano il nome di Short Visit, ha invitato Annette Wehrhahn, Munro Galloway, Pat Palermo, Paolo Branca e una selezione di artisti provenienti da Soloway per esporre il lavoro presso Spazio Morris a Milano nell’ambito di una bella mostra collettiva. In cambio, Soloway invita ora Draok (Giorgio Guidi e Marta Pierobon) ad esporre il lavoro che hanno in parte sviluppato durante la loro residenza presso lo Spazio Morris. S’inaugura, a sud di Willyburg, il 26, giusto ventiquattr’ore prima del grand opening della Biennale del Whitney.

Inaugurazione: domenica 26 Febbraio 2012 – ore 18.00
Dal 26 febbraio al 30 marzo 2012
348 South 4th Street, Brooklyn, NY
www.soloway.info

CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.