L’acqua e l’arte emergente. Su questo connubio si fonda il Premio Basi 2012, con opere site specific in tutta la Maremma

La Sorgente, La Cava, La Città, Il Mare. Sono le quattro sedi di altrettante mostre delle opere finaliste del Premio Basi 2012 che corrispondono, simbolicamente, anche ai quattro momenti del percorso dell’acqua, tema al centro dell’attenzione di questa edizione del Premio. Che punta tutto sulla produzione artistica site specific (accanto a scultura e disegno) di […]

La Sorgente, La Cava, La Città, Il Mare. Sono le quattro sedi di altrettante mostre delle opere finaliste del Premio Basi 2012 che corrispondono, simbolicamente, anche ai quattro momenti del percorso dell’acqua, tema al centro dell’attenzione di questa edizione del Premio. Che punta tutto sulla produzione artistica site specific (accanto a scultura e disegno) di artisti italiani emergenti, giovani e giovanissimi talenti (esiste una sezione apposita dedicata agli studenti under 25) e mira, nello stesso tempo, a coinvolgere il territorio maremmano e la sua popolazione alla campagna di sensibilizzazione sui valori dell’acqua.
Spettacolari le location messe a disposizione degli artisti, dalle suggestive sorgenti del fiume Fiora a Santa Fiora e dell’Ermicciolo a Vivo d’Orcia, immerse nei boschi del monte Amiata per La Sorgente,  all’area del Parco di Pietra della Cava di Roselle per La Cava; spazi storici come il Cassero Senese di origine medievale con la sua corte interna, le Troniere e il prato del Bastione Cittadella di Grosseto per La Città; il Borgo Medievale, le Porte e la Cinta Muraria di Castiglione della Pescaia per Il Mare.
L’assegnazione dei quattro premi pecuniari, uno per ogni categoria vincitrice, per un totale di 4.700 euro, avverrà tramite il giudizio della giuria formata da Daniela Cresti (critica d’arte, giornalista, collaboratrice di Artribune e iOvo); Gianni Caverini (artista, critico d’arte, giornalista fiorentino collaboratore de L’Unità e di Segno); Mauro Papa (responsabile del CEDAV, Centro di Documentazione Arti Visive di Grosseto); Silvia Petronici (curatore indipendente e curatore del Premio BASI); Armona Pistoletto (Cittadellarte – Fondazione Pistoletto); Patrizia Raimondi (direttore della Galleria L’Ariete arte contemporanea di Bologna); Sergio Tossi (direttore del Centro per l’arte contemporanea EX3 a Firenze). C’è tempo fino al 30 aprile 2012 per iscriversi al bando.

– Claudia Giraud

www.premiobasi.it