LINK Center for the Arts of the Information Age. La provincia che ci piace

Se di sede si potesse parlare, diremmo che è a Brescia. I fondatori del LINK Center for the Arts of the Information Age, che segue la scia dei “media center” con l’ambizione di svecchiarne modalità operative e organizzative, sono infatti Domenico Quaranta, Fabio Paris e Lucio Chiappa. Tra mostre, eventi e workshop, in pochi mesi […]

Se di sede si potesse parlare, diremmo che è a Brescia. I fondatori del LINK Center for the Arts of the Information Age, che segue la scia dei “media center” con l’ambizione di svecchiarne modalità operative e organizzative, sono infatti Domenico Quaranta, Fabio Paris e Lucio Chiappa. Tra mostre, eventi e workshop, in pochi mesi il trio ha pure trovato il tempo di lanciare la sezione pubblicazioni, e con un approccio che non poteva che essere cuttin’ edge. I tre libri usciti sinora (dapprima In Your Computer di Domenico Quaranta, e da pochi giorni Random della nostra Valentina Tanni e In My Computer di Miltos Manetas) sono infatti stati pubblicati da Lulu.com. In buona sostanza: se vi piace la versione “elettronica”, potete semplicemente scaricarla gratuitamente in formato pdf; se invece preferite il tradizionale supporto cartaceo, il servizio print on demand esaudisce i vostri desideri per pochi euri, spedizione compresa. Semplice, diretto, aggirando le maglie soffocanti dei circuiti distributivi classici.

– Marco Enrico Giacomelli

www.linkartcenter.eu / www.lulu.com/spotlight/linkeditions

CONDIVIDI
Giornalista e dottore di ricerca in Estetica, ha studiato filosofia alle Università di Torino, Paris8 e Bologna. Ha collaborato all’"Abécédaire de Michel Foucault" (Mons-Paris 2004) e all’"Abécédaire de Jacques Derrida" (Mons-Paris 2007). Tra le sue pubblicazioni: "Ascendances et filiations foucaldiennes en Italie: l’operaïsme en perspective" (Paris 2004; trad. sp., Buenos Aires 2006; trad. it., Roma 2010), "Another Italian Anomaly? On Embedded Critics" (Trieste 2005), "La Nuovelle École Romaine" (Paris 2006), "Un filosofo tra patafisica e surrealismo. René Daumal dal Grand Jeu all'induismo" (Roma 2011), "Di tutto un pop. Un percorso fra arte e scrittura nell'opera di Mike Kelley" (Milano 2014). In qualità di traduttore, ha curato testi di Deleuze, Revel, Augé e Bourriaud. Ha tenuto seminari e lezioni in numerose istituzioni e università, fra le quali la Cattolica, lo IULM, l'Università Milano-Bicocca e l'Accademia di Brera di Milano, l’Alma Mater di Bologna, la LUISS di Roma, lo IUAV di Venezia, l'Accademia Albertina di Torino. Insegna alla NABA di Milano. È vicedirettore editoriale di Artribune e direttore responsabile di Artribune Magazine.
  • dopo la conferenza di Domenico Quaranta questa sera
    meno male che voi esistete e seppellirete me ed i miei coetanei !