Updates Milano: accesso? È meglio di eccesso. Ecologica, multimediale, esperienziale, ecco Aam 2011

Fortuna che da qualche parte il contemporaneo è contemplato. Tra i pezzi forti alla serata inaugurale di Arte Accessibile Milano – che sempre più si propone come la “Liste” di MiArt – le performance No Fly Zone di Barbara Uccelli (stand 8, Sala Collina, per la galleria Oltre Dimore di Bologna), che disperde aeroplani di […]

Fortuna che da qualche parte il contemporaneo è contemplato. Tra i pezzi forti alla serata inaugurale di Arte Accessibile Milano – che sempre più si propone come la “Liste” di MiArt – le performance No Fly Zone di Barbara Uccelli (stand 8, Sala Collina, per la galleria Oltre Dimore di Bologna), che disperde aeroplani di carta, e Self-Russia di Francesco Attolini, vagante tra Milano e San Pietroburgo. Sorprendente l’installazione sonora di Quiet Ensemble (Roma), del resto c’è spazio per le installazioni e la videoarte. Molti infatti gli appuntamenti in programma con esperti delle avanguardie in ambito artistico, dalle nuove tecnologie alla cura.

Il piano inferiore, con annesso giardino, è tutto una scoperta. Si può perfino usufruire del bar (che al piano superiore dello spazio Eventiquattro è invece riservato ad esclusivo uso aziendale, qualcosa di inaccessibile doveva esserci in questa fiera). Largo anche ai giovani di NABA Milano, che non si risparmiano in sperimentazioni multimediali. Per i più trascendentali: Elena Schellino e Evemar Lopes Rossiter offrono un laboratorio del progetto Nodo. Non anticipiamo niente, solo si consiglia abbigliamento confortevole e.. lavatevi le mani. Anche sul sito internet l’Aam è onesta: i taxi sono onerosi (60/70 EUR per il centro città)!

Lucia Grassiccia

CONDIVIDI
Lucia Grassiccia
Lucia Grassiccia è nata a Modica (RG) nel 1986. Dopo una formazione tecnico-linguistica ha studiato presso l’Accademia di belle arti di Catania, dove ha contribuito a fondare e dirigere un webzine sperimentale (www.hzine.it) gestito da un gruppo di allievi dell’accademia. Per hzine ha svolto principalmente attività di giornalista, titolista, editing. Dal 2008 scrive saltuariamente per il quotidiano web locale Nuovascicli Ondaiblea, soprattutto recensioni su libri e mostre. Nel 2010 inizia la collaborazione con Exibart che a breve si sospende e prosegue con la redazione di Artribune. Cura saltuariamente i testi critici per alcune associazioni e gallerie (vedi The White Gallery, Milano). Nel 2013 pubblica il romanzo ebook Elevator (Prospero Editore) e inizia a collaborare occasionalmente con la rivista Look Lateral. Nello stesso anno completa gli studi in arteterapia clinica presso la scuola Lyceum Vitt3. Attualmente vive a Milano.
  • Palomba

    Fica la gallery di foto. La fiera sembra quasi meglio di Miart, oggi ci vado!

  • Soprattutto sembra che si divertano …

  • paolo

    molto divertente ! bisogna ancora aggiustare qualcosina ma almeno c’è il gusto di ravanare per scoprire qualcosa che di sicuro col tempo varrà di più…