Shanghai, Italia. È Massimo Torrigiani il nuovo direttore di SH Contemporary

Che SH Contemporary, la fiera d’arte di Shanghai che in sole cinque edizioni si è guadagnata un ruolo guida nel panorama asiatico e internazionale, fosse una creatura a forte caratura italica era cosa nota, data la presenza di Bologna Fiere nel lotto dei fondatori e gestori della rassegna. Ora, con la presentazione della quinta edizione, […]

Massimo Torrigiani

Che SH Contemporary, la fiera d’arte di Shanghai che in sole cinque edizioni si è guadagnata un ruolo guida nel panorama asiatico e internazionale, fosse una creatura a forte caratura italica era cosa nota, data la presenza di Bologna Fiere nel lotto dei fondatori e gestori della rassegna. Ora, con la presentazione della quinta edizione, programmata per il settembre 2011, l’italianità della fiera segna un guizzo in alto, con la scelta di Massimo Torrigiani come direttore artistico, e l’ingresso di Davide Quadrio nel team curatoriale.

Lo Shanghai Exhibition Center, sede della fiera

Torrigiani, lunga esperienza come giornalista fra Boiler e Rodeo, è co-fondatore di Boiler Corporation, società editoriale indipendente basata a Milano ed incentrata su cultura e arti visive contemporanee, editrice fra l’altro del trimestrale Fantom Photographic. Quadrio, che condividerà il ruolo con Defne Ayas e Qiu Zhijie, è uno dei massimi conoscitori della scena artistica asiatica, fondatore prima di Bizart e poi di Arthub, organizzazione impegnata nello sviluppo dell’arte in estremo oriente.

www.shcontemporary.info