Due opere storiche a confronto, due maestri italiani in dialogo, come in uno specchio. Tra frequenze cangianti di blu. “32 mq di mare circa”(1967) di Pino Pascali e “Infinito”(1974) di Luigi Ghirri sono i due splendidi lavori protagonisti de “Il mare e il Cielo”, mostra ospitata tra ottobre 2014  a gennaio 2015  dalla Fondazione Pino Pascali di Polignano a Mare (Bari).
La prima è un’immagine folgorante del mare, restituita attraverso una misura impossibile e una scansione ordinata: una serie di vaschette di metallo tutte uguali contiene acqua virata in varie tonalità di azzurro, grazie all’aggiunta di anilina. Tappeto geometrico e insieme fluido, in cui la potenza sconfinata dagli oceani trova una sua forma, un tempo lucido.

Per Ghirri il blu è invece quello del cielo, fotografato nel corso del 1974 con dedizione quotidiana: uno scatto al giorno, per arrivare a un archivio di 365 foto ottenute da negativi 9×14. Il risultato è un unico piano costruito con tutti i ritratti in sequenza e montato su un pannello di oltre tre metri per due. L’ordine non è, però, quello cronologico, ma quello estetico, umorale, istintivo, che tiene conto di assonanze cromatiche, di rispondenze tra luci e progressioni di intensità.
A introdurre la mostra, in questo video prodotto e diffuso da ArtVision, sono Rosalba Branà, direttrice del Museo Pino Pascali, e Anna d’Elia, curatrice.

ArTVision è una piattaforma web avviata grazie ad un partenariato guidato dalla Regione Puglia, con il supporto tecnico di Apulia Film Commission e i fondi del Programma di Cooperazione Transfrontaliera IPA Adriatico 2007-2013, Misura 3.3 “Reti di comunicazione”. Ne fanno parte il Museo Pino Pascali, la Regione Veneto, l’Accademia di Belle Arti di Venezia, il Ministero della Cultura del Montenegro, la Facoltà di Arte Drammatica di Cetinje – Montenegro, il  Ministero della Cultura di Albania, l’Università delle Arti di Tirana – Albania, la Regione litoraneo-montana della Croazia, Kanal RI-Croazia.
Una serie di short film, che documentano spettacoli, mostre, progetti d’artista, è distribuita sui cinque canali tv della piattaforma web, uno per ogni area geografica: Veneto, Puglia, Montenegro, Croazia, Albania.

Helga Marsala

www.artvision.agency

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è giornalista, critico d'arte contemporanea e curatore. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Oggi membro dello staff di direzione di Artribune, è responsabile di Artribune Television. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanee. È stata curatore nel 2009 dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico di SACS nel 2013, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura progetti espositivi presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali, specificamente delle ultime generazioni.