Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica
Direttore: Alberto Barbera

4 settembre 2013
servizio di Federica Polidoro

In mattinata apre Gianni Amelio con L’intrepido, film sul precariato con un personaggio scritto su misura per Antonio Albanese. L’attore da solo non salva una sceneggiatura banale, che come unico vanto possiede l’intero campionario di cliché sulla gioventù italiana. Bocciato.  Nel tardo pomeriggio arriva Tsai Ming Liang coi suoi “Cani Randagi“. Spacca la critica a metà: la sua deriva verso la videoarte innamora o annoia mortalmente, con l’ultima oretta divisa in due uniche inquadrature fisse con personaggi semi-immobili. Noi lo promuoviamo a pieni voti, ma non crediamo possibile che ritiri riconoscimenti in questo contesto.

Il film autobiografico di Philippe Garrel, La Jalousie, si vocifera che prenderà almeno un premio, quale non si sa. Forse per la presenza di Garrel figlio, attore in The Dreamers di Bertolucci (che, ricordiamolo, è direttore della giuria di questa edizione del festival).
CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è giornalista, critico d'arte contemporanea e curatore. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Oggi membro dello staff di direzione di Artribune, è responsabile di Artribune Television. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanee. È stata curatore nel 2009 dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico di SACS nel 2013, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura progetti espositivi presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali, specificamente delle ultime generazioni.