Martin Kollár e Lucia Nimcová. Ti racconto l’Ucraina

AlbumArte, Roma – fino al 15 dicembre 2015. In occasione della 14esima edizione di Fotografia – Festival Internazionale di Roma, una preziosa testimonianza sulla cultura ucraina. Con due artisti le cui opere meritano il tempo di una fruizione lenta e attenta.

Lucia Nimcová - Martin Kollár – From Room to Roam – veduta della mostra presso AlbumArte, Roma 2015 – photo Sebastiano Luciano – courtesy AlbumArte
Lucia Nimcová - Martin Kollár – From Room to Roam – veduta della mostra presso AlbumArte, Roma 2015 – photo Sebastiano Luciano – courtesy AlbumArte

Martin Kollár (Zilina, 1971) e Lucia Nimcová (Hummané, 1977) restituiscono una carta d’identità dell’Ucraina attraverso un racconto che muove dal dentro, from Room (dalla stanza) al fuori, to Roam (vagare). Dagli spazi claustrofobici delle prigioni ucraine, fotografati da Kollár a Odessa nel 2015, alle improvvisazioni folk documentate durante il libero viaggiare sul territorio della Nimcová. Una preziosa testimonianza etnografica giocata sul contrasto dentro/fuori, inteso in termini spaziali ma anche in termini di intimità e coralità di una cultura, dove la situazione di emergenza convive con lo humour della tradizione locale. La vitalità del concerto di suoni e canti polari raccolti contrasta con l’assordante silenzio delle prigioni ritratte, in un’equilibrata sintesi di una realtà restituita con un punto di vista anch’esso interno/esterno.

Giulia Pareschi

Roma // fino al 15 dicembre 2015
Lucia Nimcová / Martin Kollár From Room to Roam
a cura di Lydia Pribisova
ALBUMARTE
Via Flaminia 122
06 3243882
[email protected]
www.albumarte.org

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/47865/lucia-nimcova-martin-kollar-from-room-to-roam/

CONDIVIDI
Giulia Pareschi
Giulia Pareschi è nata a Ferrara nel 1987. Consegue la laurea triennale in Tecniche artistiche dello spettacolo con la tesi sperimentale “Qualcosa d’altro oltre i Minotauri”, riflessione su un’esperienza di teatro sociale attivata da Roberta Ziosi, direttrice del Teatro Comunale di Ferrara. Consegue la laurea magistrale in Storia dell’arte all’Università Cattolica di Milano, con una tesi riguardante l’esperienza artistica e accademica di Alberto Garutti e della sua “scuola” di allievi. Nel 2013 lavora presso la galleria Magazzino d’arte moderna di Roma e nel 2014 inizia la collaborazione con la z2o Sara Zanin Gallery. Ama l’arte, il cinema e il teatro e ama scrivere di ciò che la appassiona.