Il rituale di Maurizio Donzelli. A Palazzo Altemps di Roma

Museo Nazionale Romano, Roma – fino al 26 luglio 2015. Una mostra organizzata in collaborazione con la Galleria Giacomo Guidi, che ospita in queste settimane i disegni di Maurizio Donzelli.

Maurizio Donzelli - Ad Altemps – veduta della mostra presso il Museo Nazionale Romano, Roma 2015
Maurizio Donzelli - Ad Altemps – veduta della mostra presso il Museo Nazionale Romano, Roma 2015

Le opere di Maurizio Donzelli (Brescia, 1958) sono esposte in un dialogo aperto con quelle delle sale di Palazzo Altemps, museo romano che ospita collezioni archeologiche, il cui nucleo più importante proviene dalla collezione Boncompagni Ludovisi. L’incontro dell’archeologia con l’arte contemporanea, in questo caso specifico, permette all’artista di giocare con le percezioni dello spettatore, creando un personale mondo figurativo parallelo, sospeso in una ricercata dimensione senza tempo.
In questo accostamento è evidente l’impressione di assimilare le opere d’arte ad antichi altari rituali, feticci legati a una radice culturale da ricercare nella notte dei tempi. Vi troviamo: tappetti, sculture, arazzi, varie stoffe dipinte; tutti elementi che, sistemati dialetticamente accanto a particolari opere archeologiche, rivelano ascendenze epifaniche, stimolano lo spettatore alla ricerca di una terra di mezzo, in un costante rapporto percettivo con il relativismo del reale.

Maurizio Donzelli - Ad Altemps – veduta della mostra presso il Museo Nazionale Romano, Roma 2015
Maurizio Donzelli – Ad Altemps – veduta della mostra presso il Museo Nazionale Romano, Roma 2015

La sala del Trono Ludovisi, un celebre rilievo marmoreo da considerare una delle opere più importanti del museo, grazie all’intervento dell’artista rievoca qualcosa di simile a un antico rito arcaico. Le stoffe sistemate sulla parete di fronte al trono sembrano quegli allestimenti effimeri propri di certi riti, o antiche festività pagane, che possiamo dedurre grazie agli studi e alle scoperte archeologiche. La relazione tra la luce e il colore, in queste come nelle altre stoffe dipinte dall’artista, gioca con le intuizioni e con gli stimoli percettivi dello spettatore.

Calogero Pirrera

Roma // fino al 26 luglio 2015
Maurizio Donzelli – Ad Altemps
a cura di Andrea Viliani
MUSEO NAZIONALE ROMANO
Piazza di Sant’Apollinare 46
06 6833759
[email protected]
[email protected]
http://archeoroma.beniculturali.it/musei/museo-nazionale-romano-palazzo-altemps
http://giacomoguidi.gallery/

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/45106/maurizio-donzelli-ad-altemps/

CONDIVIDI
Calogero Pirrera
Calogero Pirrera (1979) è uno storico dell’arte specializzato in arte moderna e contemporanea, videoarte, didattica museale e progettazione culturale. Vive attualmente a Roma. Ha collaborato con la cattedra di Istituzioni di Storia dell’Arte della Facoltà di Architettura di Valle Giulia, con alcune gallerie come Il Ponte Contemporanea e LipanjePuntin, oltre che con Festarte – Festival Internazionale di VideoArte, che lo vede impegnato nella mappatura globale dei festival di videoarte con la rubrica “International Contest”. Ha all’attivo alcune pubblicazioni che indagano l’arte antica come quella contemporanea. Tra le mostre curate si ricorda "Il Duomo di Milano dalla Lombardia all’Europa", ospitata presso il Duomo meneghino nel 2005 e il relativo catalogo. Ha scritto e scrive per EosArte, TribeArt e Artribune.