Corridoi di sguardi a Bologna. Con le installazioni di Nicola Melinelli

CAR drde, Bologna – fino al 31 gennaio 2015. Nicola Melinelli lavora sul contrasto dei colori e il minimalismo delle strutture. Per traslare il focus del pensiero del fruitore sui concetti di costruzione e decostruzione degli spazi.

Nicola Melinelli – Cascate d’acqua - veduta della mostra presso CAR drde, Bologna 2015

La galleria CAR drde di Bologna ospita le “architetture cromatiche” di Nicola Melinelli (Perugia, 1988) all’interno di una spigolosa sala color cemento. Sculture squadrate e dipinti senza titolo moltiplicano e sezionano gli spazi, non solo all’interno delle opere stesse, ma anche nel locus in cui alloggia il fruitore. Prismi di colori si interfacciano con il visitatore quasi scrutandolo, come aperture occhiute di matrice cubista posizionate ad hocdentro uno schema geometrico minimale e rigido premeditato. Melinelli crea sulla tela e sul legno un gioco di negazione del concetto di direzionalità univoca dello sguardo: cambiando il punto di vista da cui si osserva, ogni forma nega l’altra e ogni linea è interrotta da una seconda linea che si muove nella direzione opposta. L’intento è creare un effetto di smarrimento dell’occhio. Chi guarda diventa coautore di un processo: può scegliere di ricostruire i frammenti di un processo di decomposizione o sentirsi integro nella decostruzione. Cascate d’acqua è un percorso fisico e mentale, una riflessione dell’arte sui meccanismi della visione, uno scheletro di spazi creati dagli spettri prospettici delle gradazioni delle tinte e dalle cavità create all’interno delle sculture.

Lavinia Laura Morisco

Bologna // fino al 31 gennaio 2015
Nicola Melinelli – Cascate d’acqua
CAR DRDE
Via Azzo Gardino 14a
051 9925171
[email protected]
www.cardrde.com 

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/40183/nicola-melinelli-cascate-dacqua/

CONDIVIDI
Lavinia Morisco
L’arte ha sempre accompagnato la mia vita dalla prima adolescenza, dalla passione per la danza in primis, per la musica e per le res artis. Questo ha influito sul mio interesse per il teatro e per lo spettacolo dal vivo, al quale sono stata molto avvicinata anche da mio padre appassionato di teatro, musica e scrittura. Laureata in Discipline dello Spettacolo dal Vivo al Dams di Bologna, oggi mi occupo di arte come curatrice e di musica e spettacolo in veste di critica, presso riviste del settore. Passione e professionalità si fondono nel momento della creazione e fruizione dell’evento artistico-culturale e di spettacolo. Per questo motivo, cerco sempre di essere aggiornata sulle offerte artistiche sul territorio. In seguito alla scelta di approfondire le tematiche del Management dello Spettacolo, sto incrementando la mia formazione in un master specialistico nella città di Firenze. Nel tempo libero mi piace scoprire nuovi artisti e band, leggere drammaturgie, guardare film a metà via tra noir e thriller psicologico, alla David Lynch.