Amor platonico. Leonardo Pivi e il marmo

Galleria Gluck50, Milano – fino al 26 luglio 2014. Leonardo Pivi presenta una serie di opere in marmo scolpite da modelli in gesso, realizzate in scala 1:1. Con l’obiettivo di richiamare i modelli formali della classicità, all’interno dei quali convivono tipologie bizzarre e personali.

Leonardo Pivi, Rovine, marmo, gesso scolpito, 2014, 26x26x14 cm, Ph. Raph Meazza
Leonardo Pivi, Rovine, marmo, gesso scolpito, 2014, 26x26x14 cm, Ph. Raph Meazza

Lo spazio unico e omogeneo di Gluck50, a pochi metri dalla Stazione Centrale, accoglie, dopo Thiago Rocha Pitta e Yuki Kimura, Platonic Love, la personale di Leonardo Pivi (Cesena, 1965; vive a Milano e Riccione) ideata appositamente per lo spazio espositivo come risultante del corso di residenza per artisti avviato nel 2013. Fin dalla sua costituzione, Gluck50 – allestendo anche spazi urbani esterni alla galleria – documenta la crescita contemporanea di artisti emergenti e non, condividendo e contemplando la realizzazione di progetti originali e complessi. Platonic Love, come un trattatello visuale sulla nostalgia di una classicità mai raggiungibile, si propaga nello spazio declinando ideali tridimensionali e bidimensionali. Modelli di forma e volumi costituiti seguendo l’irriverenza di accostamenti e di figure di pensiero contemporanei. Tra bambole gonfiabili e manichini, la mostra decifra la spontaneità della bellezza come espressione di un’inquietudine interiore dis-umana, ibrida e dunque metamorfica.

Ginevra Bria


Milano // fino al 26 luglio 2014
Leonardo Pivi – Platonic Love
GLUCK50
Via Gluck 50
02 45484623
[email protected]
www.gluck50.com

 

CONDIVIDI
Ginevra Bria
Ginevra Bria è critico d’arte e curatore di Isisuf – Istituto Internazionale di Studi sul Futurismo di Milano. E’ specializzata in arte contemporanea latinoamericana. In qualità di giornalista, in Italia, lavora come redattore di Artribune e Alfabeta2. Vive e lavora a Milano.