Acconci e Pistoletto allo specchio. A Milano

Museo Pecci, Milano – fino al 5 aprile 2014. “Multi-Bed #1” e “Uomo nudo di schiena” riflettono nei rispettivi specchi. Due opere della Collezione del Centro Pecci di Prato dialogano visivamente nella sede di Ripa di Porta Ticinese. In esposizione anche il film di Vito Acconci “See through” del 1970.

Vito Acconci | Michelangelo Pistoletto - Allo specchio - veduta della mostra presso il Museo Pecci, Milano 2014 - photo Zep Studio Milano

Per quattro settimane, negli spazi di Ripa di Porta Ticinese, due lavori appartenenti alla Collezione del Centro Pecci di Prato – il cui neodirettore è Fabio Cavallucci – si fronteggiano. Multi-Bed #1 di Vito Acconci (New York, 1940), opera del 1992 che fa parte di una serie di cinque progetti di design di matrice concettuale, riflette la propria immagine distorta sulla superficie specchiante di Uomo nudo di schiena (1962/1987) di Michelangelo Pistoletto (Biella, 1933). Nonostante il letto sconsacrato di Acconci fosse già stato esposto precedentemente nella piattaforma allestitiva milanese del Centro Pecci, l’inedito accostamento con la figura 1:1 di Pistoletto, stagliata su lastra lucida, mette in connessione i bagliori di entrambi i progetti, che, in corrispondenza diretta, spandono le rispettive dimensioni spaziali, ampliando ogni limite narrativo.

Ginevra Bria

Milano // fino al 5 aprile 2014
Vito Acconci / Michelangelo Pistoletto – Allo specchio
MUSEO PECCI MILANO
Ripa di Porta Ticinese 113
0574 531828
www.centropecci.it