Parigi: tra cinema, fotografia e realtà. Gea Casolaro a Roma

Negli spazi di The Gallery Apart, situata nel quartiere Ostiense di Roma, Gea Casolaro presenta un nuovo progetto intitolato “Still here”. Fino al 16 novembre, in mostra c’è una Parigi sognante.

Gea Casolaro - Still here - veduta della mostra presso The Gallery Apart, Roma 2013 - l'artista

La mostra, allestita tra le bianche e minimali sale della galleria, nasce inizialmente da un percorso personale che ha visto l’artista romana protagonista di una lunga esperienza nella Capitale francese. Oltre una ventina di stampe fotografiche di medio e piccolo formato modulano in maniera dinamica le superfici espositive, che ricordano a loro volta il grande schermo dove le narrazioni “foto-cinematografiche” di Gea Casolaro (Roma, 1965), fatte di pellicole, luoghi, personaggi reali e immaginari, prendono mnemonicamente vita. Al piano inferiore della galleria, che ospita una ricostruzione dell’atelier parigino presso il quale ha lavorato l’artista, abbiamo incontrato Gea Casolaro, che ha raccontato il suo linguaggio nella realtà di oggi: “I presenti sono tutti contemporanei, e il presente di allora continua a essere presente”. Still Here è una mostra intensa, dove quel magico legame tra fotografia e cinema abbraccia l’opera e il fruitore tra passato, presente e futuro.

Giuseppe Arnesano

Roma // fino al 16 novembre 2013
Gea Casolaro – Still here
THE GALLERY APART
Via Francesco Negri 43
[email protected]
www.thegalleryapart.it  

CONDIVIDI
Giuseppe Arnesano
Storico dell'arte e curatore indipendente. Laureato in Conservazione dei Beni Culturali all'Università del Salento e in Storia dell'Arte Moderna presso l'Università La Sapienza di Roma. Ha conseguito un master universitario di I livello alla LUISS Master of Art di Roma. Giornalista pubblicista, iscritto all'ordine nazionale dei giornalisti dal 2011, collabora come critico d’arte con Artribune dal 2011. Nel settore della comunicazione culturale, dal 2013 a oggi, ha lavorato con la Soprintendenza Speciale del Polo Museale Romano, con la Fondazione Torino Musei e la Fondazione Carriero a Milano. Tra le mostre recenti è co-curatore del progetto “Studio e Bottega - Tradizione e Creatività nel segno dell’Arte”, ideato da Ilaria Gianni e realizzato negli spazi della Fondazione Pastificio Cerere di Roma.
  • Valentina Gasperini

    Vista. Particolarmente bella e interessante. Consigliatissima.