L’enigma della bellezza

Una collettiva che indaga la percezione della bellezza da un’ottica tutta al femminile, attraverso il lavoro di quattro artiste. Sofia Cacciapaglia, Ludovica Gioscia, Marta Sforni e Veronica Smirnoff alla Galleria Riccardo Crespi di Milano. Fino al 27 luglio.

Veronica Smirnoff - Swings - 2012 - courtesy Galleria Riccardo Crespi & l'artista

È una bellezza sognante ma non disincantata quella che traspare dalle opere delle quattro artiste in mostra. Un multiforme ritratto, che svela il lato più enigmatico di un concetto affascinante per il suo significato estetico, ma anche filosofico e sociale. Ludovica Gioscia ne sottolinea la parte più compulsiva, maniacale: l’universo consumistico femminile descritto nelle riviste patinate viene decontestualizzato e reinterpretato dall’artista in collage di oggetti e colori marcatamente pop. Veronica Smirnoff si concentra sull’eleganza misteriosa di una bellezza che appartiene al tempo, alla memoria come all’oblio, in una sovrapposizione poetica e vulnerabile di tecniche artistiche differenti.
Marta Sforni, attraverso le sue descrizioni pittoriche minuziose ed eteree, coglie la parte più contemplativa della bellezza. Un’estasi che trapassa le pesanti strutture dei suoi lampadari per regalar loro una leggerezza mai conosciuta. Sembrano invece moderne figure allegoriche le donne rappresentate da Sofia Cacciapaglia: come nuove Grazie, mostrano la loro essenze più pura, fluttuando in un mondo dalle forme immaginarie.

Serena Vanzaghi

Milano // fino al 27 luglio 2012
Dreaming Beauties
GALLERIA RICCARDO CRESPI
Via Mellerio 1
02 89072491
[email protected]
www.riccardocrespi.com