Soggetto è l’oggetto

Dopo la collettiva “Anni ’90”, Gianluca Sgherri si trattiene a Milano. Fino al 26 maggio, in mostra da Cannaviello ci sono venticinque opere. Con le sue geometrie imperfette, popolate da oggetti e piccoli esseri.

Gianluca Sgherri - Senza titolo - 2010

Gianluca Sgherri (Fucecchio, 1962, vive a Santa Croce sull’Arno), ospite di casa allo Studio d’Arte Cannaviello, torna con una personale. Una mistura di olio e acrilico in quadri che paiono spazi catturati dove il gesto è sostituito dalla minuziosità. Precisione e freddezza sono restituite non solo dalla pittura piatta, ma anche da colori dal nome difficile: rosa non proprio rosa, verdi non troppo verdi. I corpi umani sono rimpiccioliti, quasi oggetti insignificanti; mentre gli oggetti si fanno protagonisti, così come qualche insetto che curioso si arrischia a spiare punti di luce. Elementi grammaticali sono al tempo stesso contenutistici, come le griglie che evocano sottovoce prigionia.  Sgherri dà poche spiegazioni: nel suo operato l’emozione va cercata come la pennellata.

Lucia Grassiccia

Milano // fino al 26 maggio 2012
Gianluca Sgherri
STUDIO D’ARTE CANNAVIELLO
Via Stoppani 15
02 87213215
[email protected]
www.cannaviello.net

CONDIVIDI
Lucia Grassiccia
Lucia Grassiccia è nata a Modica (RG) nel 1986. Dopo una formazione tecnico-linguistica ha studiato presso l’Accademia di belle arti di Catania, dove ha contribuito a fondare e dirigere un webzine sperimentale (www.hzine.it) gestito da un gruppo di allievi dell’accademia. Per hzine ha svolto principalmente attività di giornalista, titolista, editing. Dal 2008 scrive saltuariamente per il quotidiano web locale Nuovascicli Ondaiblea, soprattutto recensioni su libri e mostre. Nel 2010 inizia la collaborazione con Exibart che a breve si sospende e prosegue con la redazione di Artribune. Cura saltuariamente i testi critici per alcune associazioni e gallerie (vedi The White Gallery, Milano). Nel 2013 pubblica il romanzo ebook Elevator (Prospero Editore) e inizia a collaborare occasionalmente con la rivista Look Lateral. Nello stesso anno completa gli studi in arteterapia clinica presso la scuola Lyceum Vitt3. Attualmente vive a Milano.