Riquadri totali

Dalle pareti di cemento armato, nella Galleria De March, emergono orli cromatici. Obiettivi metallici formalizzati in fluorescenze e contrasti caldi. Alla sua seconda personale milanese, Gerold Miller si spinge verso l’oggettivazione totale. Fino al 30 marzo.

Gerold Miller - New Works - veduta della mostra presso la Galleria Alessandro De March, Milano 2012

Gerold Miller (Altshausen, 1961; vive a Berlino) torna a Milano, negli spazi di Alessandro De March, presentando una nuova serie di lavori; una dozzina di sculture, murali e non, estremamente differenti rispetto all’ultima personale allestita nel 2010. I toni brillanti e i quantitativi di circoscrizione del vuoto, per l’attuale mostra dal titolo New works, superano l’essenza formale precedentemente esposta. Più vicino alle recenti partecipazioni museali di Miller, il percorso fa emergere un rigore vibrante netto. La serie di Total object, infatti, mette in risalto la sapienza compositiva di sezioni cromatiche che esaltano le superfici metalliche attraverso contrasti pulsanti e accenti rifratti.

Ginevra Bria

Milano // fino al 30 marzo 2012
Gerold Miller – New Works
GALLERIA ALESSANDRO DE MARCH
Via Ventura 6
02 6685 580
[email protected]
www.alessandrodemarch.it

CONDIVIDI
Ginevra Bria
Ginevra Bria è critico d’arte e curatore di Isisuf – Istituto Internazionale di Studi sul Futurismo di Milano. E’ specializzata in arte contemporanea latinoamericana. In qualità di giornalista, in Italia, lavora come redattore di Artribune e Alfabeta2. Vive e lavora a Milano.