La provocazione ti fa bella

Indimenticabile Leigh Bowery. Artista, stilista, performer, ma soprattutto diva. Da Camera16, a Milano, si racconta la storia di un genio fuori dagli schemi. Grazie alle fotografie di Fergus Green e Johnny Rozsa. Fino al 31 marzo.

Johnny Rozsa - Leigh Bowery photograped for a series of Christmas Card - 1986

Eccentrico e all’avanguardia, Leigh Bowery è stato artista, performer, fashion designer e diva camaleontica. Icona di quella provocazione artistica che ha caratterizzato gli Eighties, Bowery incarna la libertà espressiva di un genio transgender e trasformista, capace, con la sua creatività estrema, di sfuggire a ogni rigida classificazione. Attraverso gli scatti di due grandi fotografi, che di Bowery sono stati amici, oltre che collaboratori, Fergus Greer e Johnny Rozsa, Camera16 racconta con questa mostra la leggenda di un personaggio che ha profondamente modificato il linguaggio visivo della moda, ispirando personaggi come Alexander McQueen, John Galliano, Vivienne Westwood, ma anche Boy George, David LaChapelle e Lucian Freud.

Alessia Delisi

Milano // fino al 31 marzo 2012
Fergus Greer & Johnny Rozsa – About Leigh Bowery
a cura di Carlo Madesani
CAMERA16 CONTEMPORARY ART
Via Pisacane 16
02 36601423
[email protected]
www.camera16.it

CONDIVIDI
Alessia Delisi
Classe 1981, Alessia Delisi inizia la sua carriera di giornalista subito dopo la laurea in Filosofia Estetica che consegue con il massimo dei voti e con una tesi su Rayuela di Julio Cortázar. Da allora la passione per l’arte non l’ha più abbandonata. Amante di uno stile sintetico e innovativo, è alla costante ricerca di un contenuto capace di dare corpo a immagini divenute ormai parte integrante del nostro contemporaneo. Ha lavorato per una nota galleria d’arte milanese ed è coautrice di una pellicola indipendente argentina. Attualmente si occupa di critica d’arte e, come giornalista, collabora, tra le altre, con le redazioni di WU Magazine, Club Milano, Taste of Milano e White Sposa.