Minimal, tra equilibrio e spettacolarità

Giovani artisti si confrontano sul concetto di forma e Anthony James si concentra in modo originale sull’eloquente contrasto tra bellezza e morte. A Milano, da Brand New Gallery, fino al 23 febbraio.

Anthony James - Birch cube - 2011 - courtesy l'artista & Brand New Gallery, Milano

19 giovani artisti alle prese con la loro prima esposizione in Italia. Questa la linea della galleria che punta sulla ricerca di artisti emergenti stranieri, principalmente formati a New York e Los Angeles. Se la collettiva privilegia opere dalle superfici minimali ed equilibrate, la personale di Anthony James (Bridgeton, 1974; vive a Los Angeles) scuote decisamente la delicata atmosfera, fondendo il concetto di bellezza con quello di morte. I lightbox, come moderni reliquari, espongono legni di betulla (impiegati per riti di sacrificio nell’antica Grecia) e le seducenti superfici specchianti sono modellate dall’impatto di proiettili di pistola, con un effetto che omaggia la ricerca di  Lucio Fontana. Attrazione e avversione si alternano in uno spettacolare meccanismo che svela eleganza e violenza al tempo stesso.

Serena Vanzaghi

Milano // fino al 23 febbraio 2012
Into the Surface
a cura di Eric Shiner
Anthony James – Conciousness and portraits of Sacrifice
BRAND NEW GALLERY
Via Farini 32
02 89053083
[email protected]
www.brandnew-gallery.com


CONDIVIDI
Serena Vanzaghi
Serena Vanzaghi (Milano, 1984) è laureata in Storia dell'arte con una specializzazione incentrata sulla promozione e l'organizzazione per l'arte contemporanea. Dal 2011 si occupa di comunicazione e progettazione in ambito culturale ed editoriale.