Quel non facile equilibrio tra leggerezza e horror

Impedibile da Maria Grazia Del Prete a Roma la nuova serie di opere di Daniel Jensen. Dipinti e sculture per scoprire le straordinarie, bizzarre visioni dell’artista svedese. Alla sua prima personale in Italia, fino al 16 giugno.

Daniel Jensen - Remnants of Past Glory - 2011

Nell’immaginario goth di Daniel Jensen (Malmö, 1972; vive a Stoccolma) c’è qualcosa di giocoso e infantile. E come l’espressione segnica del bambino, è incongruente solo in apparenza: segue una logica priva di filtri. Sfilano dipinti che sembrano schiaffeggiati sulla tela, eppure sono capaci di mantenere un non facile equilibrio tra leggerezza e horror, nonché un senso della composizione e della luce. Lo sfondo tenebroso esalta la luminosità di questo campionario del macabro.

Le sculture, conglomerati di materia, invece di respingerci – chiuse nei bozzoli d’artificiosa incomunicabilità – ci allettano come golosi mont blanc dotati di bocca e occhi. Nell’inconsulto fascino dell’opera di Jensen si cela un profondo bisogno di accettarsi. Nei suoi malconci personaggi proiettiamo la prima raffigurazione archetipica del processo junghiano di conoscenza del Sé. L’incontro con l’immagine smascherata di noi stessi – un po’ minacciosa e un po’ ridicola – ma senza trucco e senza inganno.

Lori Adragna

Roma // fino al 16 giugno 2011
Daniel Jensen – If you’re feeling battered
a cura di Pericle Guaglianone
www.galleriadelprete.com

CONDIVIDI
Lori Adragna
Lori Adragna nata a Palermo, vive e lavora a Roma. Storico dell’arte con perfezionamento in simbologia (Arte e simboli nella psicologia junghiana). Critico e curatore indipendente, dal 1996 organizza mostre ed eventi culturali per spazi privati e pubblici tra cui: Museo Nazionale d’Arte orientale di Roma; Villa Piccolomini, Roma; Museo D'Annunzio, Pescara; Teatro Palladium, Università Roma Tre; Teatro Furio Camillo, Roma; Palazzo Sant’Elia, Palermo; Museo di Capodimonte, Napoli; Complesso monumentale di San Leucio, Caserta; Museo Carlo Bilotti Aranciera di Villa Borghese, Roma. In veste di consulente editoriale e artistico ha collaborato inoltre per il Ministero per i Beni e le Attività Culturali (realizzando cataloghi e mostre nel Complesso monumentale di S. Michele a Ripa). I suoi testi sono pubblicati su enciclopedie, libri, cataloghi, in Italia e all’Estero. Scrive come free lance per numerose riviste specializzate nel settore artistico.