Topolino e il suo tremillesimo numero

Gita nel fantastico mondo Disney, guidati da uno degli illustratori italiani di Topolino, Blasco Pisapia. In occasione dell’uscita del numero 3000, che avrà luogo il prossimo 22 maggio, è stata infatti preparata la mostra “Magica Disney – 3000 volte Topolino”, allestita al PAN di Napoli fino al 26 maggio.

Magica Disney. 3000 volte Topolino - veduta della mostra presso il PAN, Napoli 2013

Magica Disney – 3000 volte Topolino è una mostra che rende percorribile il tempo e lo spazio mediante un percorso storico-evolutivo e, insieme, interattivo che attraversa gli anni e la storia del fumetto. Il numero 3000 di Topolino rappresenta un traguardo formidabile per una delle realtà più importanti della nostra industria culturale. Il fumetto, che ha segnato la giovinezza di generazioni di lettori, si propone con la stessa freschezza e ironia che hanno caratterizzato i suoi primi numeri. Nel corso degli anni, Topolino è cresciuto e cambiato insieme ai suoi lettori, senza mai tradire i presupposti degli inizi e senza allontanarsi dal più autentico spirito d’intrattenimento da cui ha tratto, e ancora trae, origine.
Nell’ambito della mostra, la vita del fumetto e dei suoi personaggi scorre a ritroso nel tempo e, mediante moti evocativi e celebrativi, recupera tutte le memorie dell’immaginario disneyano. La storia è raccontata, a partire dall’uscita del primo numero tascabile nel 1949, attraverso l’esposizione di disegni, tavole e illustrazioni originali, mediante le teche munite di gadget, memorabilia e ogni sorta di oggettistica: a cominciare dalle monetine, dai francobolli, dagli album per figurine, dalle carte da gioco raffiguranti i personaggi di Disney, per giungere agli astucci, alle spillette, alle macchinine accessoriate, e infine ai walkie talkie.

Magica Disney. 3000 volte Topolino - veduta della mostra presso il PAN, Napoli 2013
Magica Disney. 3000 volte Topolino – veduta della mostra presso il PAN, Napoli 2013

E per affascinare non solo i più piccoli sono stati impiantati schermi interattivi, macchine ludiche, come quella del tempo, e una cabina per la visione in anteprima di diapositive multimediali del numero 3000. Sono state allestite sezioni dedicate a Topolonia e a Paperopoli, una sala, invece, è stata adibita per la riproduzione di filmati, mentre uno spazio a sé è stato assegnato per l’esposizione dei lavori didattici svolti dai bambini, nell’ambito delle attività coordinate dall’Ufficio Scuola di Comicon per il progetto PANKids.
Il successo ottenuto dal fumetto è dovuto al numerosissimo seguito di lettori e al ragguardevole merito degli autori e degli illustratori, che hanno collaborato alla testata per la Walt Disney Company Italia, tra i quali Blasco Pispia, Rodolfo Cimino, Romano Scarpa, Giovan Battista Carpi, Tito Faraci, Giorgio Cavazzano, Corrado Mastantuono e tanti altri.
In seguito alle conferenze e agli incontri che si terranno al PAN e all’inaugurazione di Napoli Comicon 2013, la mostra proseguirà il suo viaggio per tutta l’Italia.

Rosa Esmeralda Partucci

Napoli // fino al 26 maggio 2013
Magica Disney – 3000 volte Topolino
PAN
Via dei Mille 60
081 7958605
[email protected]
www.palazzoartinapoli.net

CONDIVIDI
Rosa Esmeralda Partucci
È nata ad Avellino nel 1990 e ha frequentato il corso di Laurea Triennale in Archeologia e Storia dell'Arte all'Università degli Studi di Napoli Federico II. Attualmente è in procinto di discutere la tesi in storia dell'arte contemporanea. Ha scritto articoli su testate locali per eventi e mostre organizzate da associazioni (es. Meridies) e altri istituti, quale l'Istituto per la Diffusione delle Scienze Naturali di Napoli. Nel novero dei suoi interessi, oltre all'arte, sono compresi la fotografia, la poesia, la letteratura e il nuoto. Continuerà gli studi magistrali in ambito contemporaneo e museografico.