Stefano Mazzoni

Stefano Mazzoni

Website: http://redada.wordpress.com

Profile: Stefano Mazzoni (Padova, 1979), critico e curatore, si interessa di estetica e di critica e storia dell’arte e del design. Tra le sue mostre: Giovanni Sacchi & Italian Industrial Design [Re-Edition] (Sesto San Giovanni, 2010), Reflux di Alex Bellan (Padova, 2011 con Stefania Schiavon), Utopia corporis. Corporeità incarnate (Milano, 2011 con Emanuele Beluffi) e Disegnare una forma che pensa, Il cinema italiano nel manifesto polacco (Cracovia, 2011). Dal 2006 al 2010 ha curato ordinamento e inventariazione dell'Archivio Giovanni Sacchi, collaborando all'allestimento dello spazio museale; nello stesso periodo ha partecipato all'avventura editoriale di Vibrisselibri. Suoi articoli sono stati pubblicati dalle riviste Exibart, Mousse, Teknemedia. Ha fatto parte della giuria che ha attribuito il premio della critica a WRO 2011, la biennale di media art di Breslavia. Dal 2009, cura con Emanuele Beluffi il sito Kritika. Collabora con l'Istituto Italiano di Cultura di Cracovia.

Tutti gli articoli di Stefano Mazzoni

Culinary Workshop for Children, Green Jazdów, CCA Ujazdowski Castle (foto Bartosz Górka)

Estate al Castello Ujazdowski. Tra ecologia, danza e amache, i progetti del Centro d’Arte Contemporanea polacco diretto a Varsavia da Fabio Cavallucci

Fino a metà settembre il Castello Ujazdowski è la principale anima dell’estate di Varsavia, come confermato da Gazeta Wyborcza, il principale quotidiano polacco. Giunto alla seconda edizione, Żielony Jazdów continua a sfruttare appieno la multidisciplinarietà del Centro d’Arte Contemporanea diretto da Fabio……

Commenta
Minna Palmqvist e Ana Rajcevic alla mostra Wonderingmode - CoCA, Torun 2013 - photo Natalia Miedziak

Dove finisce l’abito e inizia la scultura

Ancora un progetto che parla di arte e moda. Ma la mostra “Wonderingmode”, allestita al CoCA di Torun, in Polonia, anziché riflettere su reciproci influssi…

Commenta
Dobrila Denegri - photo Grzegorz Olkowski

Un’astronave che sta mettendo radici

Inaugurato nel 2008, il CoCA di Torun è uno dei più attivi centri di arte contemporanea della Polonia. Dal 2010 è diretto da Dobrila Denegri,…

Commenta
Fabio Cavallucci, sullo sfondo Spectrum (1999) di Tony Ousler - Collezione del Centre for Contemporary Art Ujazdowski Castle, Varsavia

Dobbiamo fare presto! Intervista con Fabio Cavallucci

A due anni dal suo arrivo in Polonia, abbiamo incontrato il direttore del Castello Ujazdowski, Fabio Cavallucci [nella foto insieme a Spectrum (1999) di Tony…

Commenta
Artur Żmijewski, Mass, 2011 - courtesy: Fundacja Galerii Foksal

Nel sistema, contro il sistema

Al Castello Ujazdowski di Varsavia è in corso la prima personale di Artur Żmijewski dopo la sua curatela della Biennale di Berlino. Con lui abbiamo…

Commenta
Maurizio Cattelan, Untitled, 2004 - veduta dell’installazione presso il CCA Ujazdowski Castle, Varsavia 2012 - Photo: Zeno Zotti - Courtesy of Maurizio Cattelan’s Archive

Maurizio Cattelan: back in Varsavia

Dopo l’indigestione del Guggenheim, Maurizio Cattelan torna con una mostra di ridotte dimensioni. Solo sette opere, ma la ghost track è davvero esplosiva. Siamo andati a vederla a Varsavia, dove è allestita al Castello Ujazdowski – diretto da…

Commenta
Malwina Konopacka - Formaty_rys

Cultura, Europa

300 protagonisti della cultura s’incontrano per una quattro giorni densa di dibattiti, esposizioni, conferenze, concerti. Il focus sul rapporto tra cultura, sviluppo e cambiamento sociale….

Commenta
Pino Pascali - Gangster - bozzetto per pubblicità

Il teppista, le armi, l’acqua, gli amori

Il ritorno di Pino Pascali a Venezia non è solitario. Tanto da trasformare l’omaggio all’artista pugliese in una vetrina del museo a lui dedicato. Un’iniziativa furbetta, ma tutto sommato non spiacevole. Negli spazi di Palazzo Michiel dal Brusà,…

Commenta
Jananne Al-Ani

Promesse in equilibrio. Ovvero gli arabi a Venezia

Quali forme può assumere una promessa? Quali il futuro, quali il cambiamento? Un gruppo di artisti provenienti dal mondo arabo ne affronta la presenza estetica, con equilibrio e delicatezza. Succede a Venezia, collateralmente alla Biennale….

Commenta
Damiano Colacito - C:\Cook - 2009 - courtesy l'artista

Quando il gioco si fa arte

Torna alla ribalta il binomio arte-videogiochi. Due sedi e un itinerario virtuale celebrano l’ingresso della Game Art alla Biennale di Venezia. Tra un pomposo omaggio ai blockbuster e una convincente rassegna sugli artisti nostrani. Fino al 27 novembre,…

Commenta
BLU - Ding dong dang, 2011 - Podgorze (Cracovia) - foto di Weronika Szmuc

Indovinate un po’ dove si registra oggi la più alta concentrazione di critic-star? Sì, in Polonia. E a Cracovia esplode l’arte pubblica

Ad aprire le danze è stato Hal Foster, visiting professor all’Univesità Jagellonica, nel marzo scorso. Poi è stato il turno di Slavoj Zizek a Lodz con Kritika Polityczna (ma tornerà a Cracovia nell’autunno per un convegno sulla psicanalisi). Ora tocca a Georges……

Commenta
L'edificio del MOCAK

C’è solo la Polonia

Il contemporaneo interroga la storia. Succede in Polonia, nella fabbrica di Schindler. Dove inaugura un nuovo museo d’arte contemporanea. In attesa della panoramica a 360…

Commenta
Roma Achituva e Camille Utterback, Text Rain. Immagine dall'archivio del WRO Art Center

Domanda: alternative per la Media Art? Risposte in polacco

Nel dicembre 1989, a un mese dal crollo del Muro di Berlino (e a cinque dalla vittoria elettorale di Lech Walesa in Polonia) nasceva il…

Commenta
Roman Opalka – Détail 3126812 1965/1-∞ - courtesy Galleria Michela Rizzo, Venezia

La difficoltà della trasferta

A distanza di quattro anni, Roman Opalka torna al Museo Correr di Venezia per dialogare con Carpaccio sul tempo. Un incontro suggestivo, sebbene sbilanciato a favore del padrone di casa……

Commenta