Francesco Jodice – galleria Michela Rizzo
film maker: Enrico Stocco

Il suo lavoro? “Una comparazione di fenomeni simili in distinte parti della terra”. A Francesco Jodice piace raccontarsi così, con questa citazione, che ruba al personaggio di un libro di Peter Handke.
E le sue metropoli catturate in giro per il mondo, le sue scritture geografiche, le architetture, gli scorci di natura, restituiti nella luce di uno sguardo sempre politico, non sono altro che un catalogo di slittamenti, di passaggi, di incastri, di echi e di rivolgimenti sottili, nel tentativo di definire i contorni dei paesaggi sociali contemporanei.
Nei video e nelle fotografie di Jodice, così, la costruzione visiva diventa costruzione del dubbio, della domanda, del disequilibrio. La galleria Michela Rizzo di Venezia ospita tre dei suoi cicli – What We Want, The Morocco Affair, Citytellers  – che vi mostriamo qui, insieme a una bella intervista all’artista…

– Helga Marsala

Fracesco Jodice
a cura di Angela Madesani
fino al 30 novembre 2012
www.galleriamichelarizzo.net

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critico d'arte, giornalista, notista culturale e curatore. Insegna all'Accademia di Belle Arti di Roma. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la piattaforma Artribune, dove ancora oggi lavora come autore e membro dello staff di direzione. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica e arte urbana, politica, costume, comunicazione, attualità, moda, musica e linguaggi creativi contemporanei. È stata curatore dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali.
  • emanuele

    …trilogia di slittamenti minimali…frattali.,,,
    perchè parlare in questo modo,Francesco?
    Anche meno,molto meno.