Verso l’Anno di Rembrandt nel 2019. Ad Amsterdam capolavori in una mostra di soli ritratti

La mostra al Rijksmuseum di 35 ritratti a grandezza naturale dell’alta società dipinti da maestri dell’arte, tra cui due opere di Rembrandt appena restaurate, anticipa l’anno di celebrazioni dei 350 anni dalla morte dell’artista.

Rijksmuseum, Amsterdam. Photo credits John Lewis Marshall
Rijksmuseum, Amsterdam. Photo credits John Lewis Marshall

Manca ancora un anno al 2019, quando in Olanda saranno ampiamente celebrati i 350 anni dalla morte di Rembrandt, ma c’è una mostra – in programma dall’8 marzo al 3 giugno 2018 al Rijksmuseum di Amsterdam – che fa già entrare nel merito delle iniziative del cosiddetto Anno di Rembrandt. Stiamo parlando di High Society (Alta società), che vedrà esposti oltre trentacinque ritratti a grandezza naturale e a figura intera di potenti principi, eccentrici aristocratici e cittadini incredibilmente facoltosi, raffigurati in piedi dai grandi maestri della storia dell’arte, come Cranach, Veronese, Velázquez, Reynolds, Gainsborough, Sargent, Munch e Manet. Tra questi dipinti realizzati tra i primi anni del XVI secolo e gli inizi del XX, il fiore all’occhiello di una mostra così inedita, perché interamente dedicata alla tipologia dei ritratti ufficiali dell’alta società, saranno gli spettacolari ritratti di nozze di Marten Soolmans e Oopjen Coppit realizzati da Rembrandt, acquistati congiuntamente dal Musée du Louvre e dal museo olandese nel 2016 da una collezione privata, e qui esposti per la prima volta dopo il restauro, terminato proprio in questi giorni. Ecco le immagini.

-Claudia Giraud

High Society
Dall’8 marzo al 3 giugno
Rijksmuseum Amsterdam, Postbus 74888 1070 DN Amsterdam
www.rijksmuseum.nl/high-society

Dati correlati
Autore Rembrandt
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).