Rä Di Martino e Giovanna Silva in residenza da Travelogue. Torna a Capri il festival del Paesaggio

Curato da Arianna Rosica e Gianluca Riccio il festival presenta due lavori inediti delle artiste. In attesa di inaugurare il 15 luglio ad Anacapri. Primo step la residenza di Rä Di Martino e Giovanna Silva sul tema della piscina.

Ra di Martino, The swimmer
Ra di Martino, The swimmer

Torna a Capri Travelogue, programma di residenze d’artista nato nel 2010 e sostenuto dal Capri Palace Hotel, nella splendida isola di fronte a Napoli con l’obiettivo di mettere in rete il territorio con gli artisti e i nuovi linguaggi della contemporaneità. Ideato da Arianna Rosica e curato con Gianluca Riccio, Travelogue nel 2016 diventa una costola importante del festival del Paesaggio, figlio degli stessi genitori, offrendo l’occasione al pubblico e soprattutto agli studenti, di incontrare esponenti importanti dell’arte e della cultura. Ma Travelogue ha anche l’obiettivo di produrre delle opere: ogni anno gli artisti ospitati in residenza, infatti, vengono invitati a progettare un lavoro che sarà presentato all’interno del programma estivo.

LE PISCINE DI RÄ E GIOVANNA

“Gli obiettivi”, spiegano i curatori ad Artribune, “sono di alimentare un percorso che unisce un momento formativo e didattico, attraverso le residenze degli artisti a Capri con un momento progettuale e creativo. Quest’anno in particolare sia con la mostra che ha per tema la piscina e sia con il focus centenario di Depero il festival insiste sulla idea di paesaggio tra dimensione naturale e artificiale”.
Primo appuntamento, fino al 23 aprile, con la milanese Giovanna Silva (Milano, 1980), fotografa e a capo della casa editrice Humboldt, e l’artista romana Rä Di Martino (Roma, 1975). Il tema generale è quello della piscina, spazio estivo che bene esprime nella dimensione primaverile l’attesa verso il festival che si svolgerà da sabato 15 luglio tra Capri ed Anacapri. La Di Martino presenterà materiali inediti e fotografie tratte dal suo ultimo lavoro dal titolo La controfigura, lungometraggio girato a Marrakesh con protagonisti Filippo Timi e Valeria Golino, ispirato al racconto di John Cheever Il nuotatore. Giovanna Silva realizzerà un progetto fotografico inedito e pensato per il Festival del Paesaggio in cui alcune delle piscine più famose dell’isola, tra cui quella dell’Hotel sponsor, saranno protagoniste in una indagine che sottolinea sintesi e contraddizioni tra natura ed intervento umano.

Santa Nastro 

http://www.festivaldelpaesaggio.com/info/

CONDIVIDI
Santa Nastro
Santa Nastro è nata a Napoli nel 1981. Laureata in Storia dell'Arte presso l'Università di Bologna con una tesi su Francesco Arcangeli, è critico d'arte, giornalista e comunicatore. Attualmente è membro dello staff di direzione di Artribune. È inoltre autore per il progetto arTVision – a live art channel, ufficio stampa per l’American Academy in Rome e Responsabile della Comunicazione della Fondazione Pino Pascali. Dal 2011 collabora con Demanio Marittimo.KM-278 diretto da Pippo Ciorra e Cristiana Colli, con Re_Place, Mu6, L’Aquila e con Arte in Centro. Dal 2006 al 2011 ha collaborato alla realizzazione del Festival dell'Arte Contemporanea di Faenza, diretto da Angela Vettese, Carlos Basualdo e Pier Luigi Sacco. Dal 2005 al 2011 ha collaborato con Exibart nelle sue versioni online e onpaper. Ha pubblicato per Maxim e Fashion Trend, mentre dal 2005 ad oggi ha pubblicato su Il Corriere della Sera, Arte, Alfabeta2, Il Giornale dell'Arte, minima et moralia e saggi testi critici su numerosi cataloghi e pubblicazioni.