Pittura arcana. Tom Anholt a Milano

ProjectB Gallery, Milano – fino al 9 aprile 2016. Per la prima volta in Italia, il giovane artista inglese presenta le sue opere frutto di una ricognizione storica quasi totalizzante. Condensata in una pittura a strati, oscura, eppure del tutto attuale per la capacità di riflettere in maniera coerente la vasta e policentrica cultura contemporanea.

Print pagePDF pageEmail page

Tom Anholt, Good Market, Bad Market, 2015

Tom Anholt, Good Market, Bad Market, 2015

La mostra Ancient Games vede protagonista, per la prima volta in Italia, Tom Anholt (Londra, 1987). Il suo approccio alla pittura è frutto di una stratificazione culturale complessa e articolata. Di madre irlandese e di padre persiano, la sua ricerca abbraccia un’infinita serie di riferimenti e prende spunto dalle più svariate fonti artistiche. La sua condizione di pittore cresciuto nel pieno dell’epoca digitale l’ha portato a riflettere sul proprio ruolo, influenzandone al contempo la pratica e legittimando quel continuo e protratto uso di stili pittorici, che spaziano dall’arte persiana alle miniature medievali, dalla pittura barocca alle ricerche più attuali. Attraverso queste fonti, la pittura di Anholt è arrivata a suggerire opere verso le quali lo spettatore adotta lo stesso approccio riservato alle iconografie arcane di una popolazione troppo lontana nel tempo. L’osservatore di un’opera dell’artista inglese percepisce un senso di narratività inespressa, come se il sistema segnico e stratificato di ogni quadro, per via di questo denso e condensato apporto storico, riflettesse troppo esattamente la schizofrenia culturale dell’epoca contemporanea. Ed è proprio qui che sta il grande talento di Anholt.

Dario Moalli

Milano // fino al 9 aprile 2016
Tom Anholt – Ancient Games
PROJECT B GALLERY
Via Maroncelli 7
02 86998751
[email protected]
www.projectb.eu

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/51546/tom-anholt-ancient-games/

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community