Street photography. L’America anti-fashion di Mara Palena

Dal prossimo 25 febbraio la galleria Twenty14Contemporary di Milano ospiterà un inedito progetto dedicato alla fotografia street. Un libro self-published e una mostra, firmati da Mara Palena, evocheranno la memoria di un viaggio.

Print pagePDF pageEmail page

Mara Palena, Undertow

Mara Palena, Undertow

UNA FOTOGRAFIA DI STRADA
Milanese di nascita ma londinese di adozione, dopo sei anni trascorsi fra Londra e Parigi come assistente stylist per alcuni tra i più famosi professionisti della moda contemporanea, con timida determinazione Mara Palena (Milano, 1988) rientra nella sua città presentando un libro self-published di street photography, che rievoca un viaggio compiuto due anni fa negli Stati Uniti. Per l’occasione, la giovane galleria Twenty14Contemporary, una realtà attenta a voci emergenti legate soprattutto alla sperimentazione fotografica, sarà allestita o, meglio, rivestita delle centinaia di scatti realizzati dall’artista durante il suo tour.
Foto di vario formato, immagini catturate da fotocamere analogiche da viaggio offriranno allo sguardo scenari diurni polverosi, sgranati da luce opaca e calda; ritratti senza posa di modelli anonimi e inconsapevoli; paesaggi naturali e architetture rumorose, disordinate, sporche; immagini notturne, percosse da neon, scritte e lampioni. Cosa le accomuna? L’estetica anti-fashion, l’odore dei colori, il fruscio del ricordo da collezione. Con una tecnica spontaneamente sinestetica e con la sensibilità di un’opera prima da tenere in considerazione, Mara Palena restituisce, con un collage di dettagli, attimi e sottrazioni, una pluralità di scenari leggibili in maniera libera.

Mara Palena, Undertow

Mara Palena, Undertow

TUTTO IL POTERE DELLA MEMORIA
Come anticipato dalla fotografa, lo spazio della galleria assomiglierà “alla stanza di un teenager degli Anni Novanta” affollata di immagini fotografiche e arricchita da un video (in onda su uno schermo TV a tubo catodico) con una sequenza di fotografie in fast motion. “Undertow è la ‘corrente di ritorno’ che trascina ricordi e colleziona volti, frammenti estranei (dis)persi tra le pieghe di un tempo ed uno spazio non definiti e per questo ancora più contemporanei”. Un flashback volto a trasportare il visitatore negli scenari naturali e culturali dei non meglio precisati Stati Uniti, ma anche nell’immaginario incompleto e crudo che emerge dalla memoria di ciascuno.

Mara Palena, Undertow

Mara Palena, Undertow

UN PROGETTO ANTI-FASHION
Quali tracce rimangono, in Undertow, dell’esperienza fatta dall’artista nel mondo della moda? Non certo gli abiti dei protagonisti ritratti né la patina perfetta delle riviste di settore. Forse l’immaginazione libera e un po’ folle scatenata da particolari fetish, dettagli capaci di stabilire una complicità erotica con l’osservatore e di farlo compagno di un viaggio solo all’inizio.
Arricchito di un testo critico di Matilde Scaramellini, il libro, a tiratura limitata e numerata, sarà lanciato nei prossimi mesi anche sul mercato di Londra e Parigi.

Margherita Zanoletti

Milano // dal 25 febbraio al 5 marzo 2016
Mara Palena – Undertow. Memories of an American journey
TWENTY14CONTEMPORARY
Piazza Mentana 7
02 49752406
[email protected]
www.twenty14contemporary.com

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/51445/mara-palena-undertow-memories-of-an-american-journey/

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community