Una Wunderkammer di Impressioni. Luigi Ballario a Milano

Galleria Riccardo Crespi, Milano – fino al 5 marzo 2016. Negli spazi della galleria milanese continua il ciclo espositivo Wunderkammer, un progetto culturale a impronta partecipativa. Ultime settimane per visitare la mostra intitolata a Luigi Ballario, scelto dal collezionista Paolo Gori.

Print pagePDF pageEmail page

Sono impressioni di corpi nudi e scultorei in contesti solo apparentemente casuali, quelli fotografati da Luigi Ballario (Prato, 1988) e presentati nell’ambito del ciclo Wunderkammer, alla Galleria Riccardo Crespi. Impressioni è anche il titolo di questa esposizione, dove lo sguardo del fotografo agisce come filtro della realtà, in cui i corpi sono quasi ready made di loro stessi. In mostra, una serie di fotografie inserite in cornici che simulano banchi ottici artigianali, al cui interno avviene quella sottile alchimia tra luce, bianco abbagliante e nero profondo, che modella le masse muscolari impresse nelle lastre fotografiche di Ballario. Corpi che non possiedono occhi né volti per interagire con lo spettatore, ma che tuttavia riescono a instaurare un dialogo con chi osserva, proprio in funzione della loro assenza, o meglio, delle loro impressioni. Così nelle fotografie di Luigi Ballario viene portato a manifestarsi non ciò che è nell’immagine, ma ciò che può apparire solamente nell’immagine.

Mattia Andres Lombardo

Milano// fino al 5 marzo 2016
Wunderkammer – Luigi Ballario. Impressioni
a cura di Federica Boràgina
RICCARDO CRESPI
Via Mellerio 1
02 89072491
[email protected]
www.riccardocrespi.com

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/50820/wunderkammer-luigi-ballario/

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community