Elzo Durt, terrorista della felicità. In mostra a Roma

Nero Gallery, Roma – fino al 30 gennaio 2016. L'universo fantasmagorico dell'artista belga è in mostra nella Capitale con ottanta opere, di cui venti inedite, tra stampe e serigrafie.

Print pagePDF pageEmail page


L’universo immaginifico di Elzo Durt (Bruxelles, 1980) è chiaramente un universo post-moderno, in cui l’estetica e la cultura punk si fondono, senza soluzione di continuità, con le linee della Belle Époque o con quelle del modernismo europeo di matrice tedesca, dove istanze surreali si mescolano a immagini tipiche della cultura psichedelica e pop degli Anni Sessanta. Alla prima personale in Italia di Elzo Durt, Terroriste du Bonheur, si viene bombardati da una moltitudine di colori stupefacente. All’interno di questa entropia variopinta spicca, con intento dissacratorio e sarcastico, il simbolo dei raeliani – caratterizzato da una svastica inscritta nella Stella di David – un movimento che teorizza la creazione dell’uomo per mano di extraterrestri o Elohim, nominati anche nella Bibbia. Il risultato è un cadavere squisito lisergico e fantasmagorico proveniente dallo spirito underground di molte città europee e americane, quello stesso spirito che lega indissolubilmente una grossa fetta della nostra generazione.

Mattia Andres Lombardo

Roma // fino al 30 gennaio 2016
Elzo Durt – Terroriste du Bonheur
a cura di Giulia Capogna e Daphnée Thibaud

NERO GALLERY
Via Castruccio Castracane 9
06 27801418

[email protected]
www.nerogallery.com

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/50339/elzo-durt-terroriste-du-bonheur/

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community