Milano? È una Bookcity. Due giornate all’insegna del libro fra società, famiglia, poesia e cucina. Nell’Auditorium Gioco del Lotto, al Castello Sforzesco

Print pagePDF pageEmail page

bookcity milano

Due intere giornate all’insegna della letteratura. Con Bookcity Milano, che venerdì 23 ottobre anima il capoluogo lombardo con incontri, reading, appuntamenti espositivi, show, momenti di formazione. Anche grazie al sostegno de Il Gioco del Lotto che conferma la partnership con la rassegna milanese con un nuovo progetto ed uno spazio dedicato. All’Auditorium Gioco del Lotto, situato presso il Castello Sforzesco, si avvicenderanno sul tema del rapporto tra genitori e figli, nomi noti della letteratura del settore e opinion leader della cultura italiana. Tra questi Walter Veltroni, Luciano Fontana, Daria Bignardi e Massimo Recalcati. Gli incontri, oltre ad affrontare il tema intimo della famiglia, mettono in luce il confronto tra due generazioni e il loro rapporto con le grandi questioni della vita e della storia.
Sabato 24 ottobre proseguono gli appuntamenti con Paolo Marchi di Identità Golose che racconta i 100 chef che hanno cambiato la cucina italiana, in conversazione con Davide Oldani e Cristina Bowerman, tra gli altri, non mancherà un focus sul Premio Strega, né un incontro tra Aldo Cazzullo e Antonio Scurati su “l’Italia che resiste”. Il filone “narrativa e poesia” vede protagonista Joanne Harris, tra “divinità buone e cattive, forze oscure e città fantastiche, torna il Dio della fiamme”.

www.bookcitymilano.it

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community