Nello studio di Tadeusz Kantor. Schizzi inediti alla Galleria Foksal

Galleria Foksal, Varsavia – fino al 30 ottobre 2015. Un centinaio di bozze e appunti privati celebrano Tadeusz Kantor, figura di riferimento dall'arte avanguardista polacca. Una vasta selezione di materiale inedito che porta lo spettatore a confronto col processo creativo dell'artista.

Print pagePDF pageEmail page

Tadeusz Kantor – Rough Drafts

Tadeusz Kantor – Rough Drafts

CENTO CANDELINE PER KANTOR
Dice Jan Fabre: “Non è possibile parlare di arte polacca senza chiamare in causa la figura di Tadeusz Kantor”. Pittore, drammaturgo, scenografo e regista teatrale, Tadeusz Kantor (Wielopole Skrzyńskie, 1915 – Cracovia, 1990) è stata infatti una personalità chiave nel contesto avanguardista polacco, artista multiforme e instancabile agitatore culturale.
A cent’anni dalla sua nascita, Varsavia lo ricorda – fra i tanti eventi in programma – con una mostra singolare presso la storica Galleria Foksal (fondata nel 1966 proprio da Kantor e colleghi).

UNA MOSTRA POSTUMA. PER VOLERE DELL’ARTISTA
I motivi dietro Rough Drafts sono curiosi. Nella seconda metà degli Anni Settanta, Tadeusz Kantor lavorò al progetto di una mostra da realizzare presso la stessa Galleria Foksal: l’idea era di raccogliere gran parte degli schizzi compiuti dall’artista nel corso degli anni, prevalentemente durante le sue attività di scenografo. Note, bozze, e vari tipi di disegni su carta creati durante le sue produzioni teatrali vennero selezionati da Kantor, con l’idea di esser ingranditi, stampati e radunati tutti insieme. L’idea era insomma quella di aprire al pubblico un grande archivio privato, fatto di materiali inediti e studi preparatori di vario genere.
Tuttavia, nelle intenzioni originali dell’artista, l’evento aveva compimento nella sua non-realizzazione: quella ipotizzata dall’artista era infatti una mostra assente, immaginata nei dettagli, indicata su carta per filo e per segno, la cui messa in atto venne tuttavia categoricamente proibita dall’artista. Solo dopo la sua morte, stando alle indicazioni dell’autore, l’idea avrebbe potuto prender forma. E così è avvenuto.

Tadeusz Kantor – Rough Drafts – veduta della mostra presso la Galleria Foksal, Varsavia 2015 - photo Bartosz Górka

Tadeusz Kantor – Rough Drafts – veduta della mostra presso la Galleria Foksal, Varsavia 2015 – photo Bartosz Górka

UNA TRAMA DI APPUNTI
Curata da Lech Stangret, Rough Drafts è dunque un progetto programmato circa quarant’anni fa, e che finalmente vede luce. Un esperimento eccezionale, decisamente inconsueto, e che dimostra la personalità eclettica di Tadeusz Kantor.
Esattamente come indicato dall’artista, l’allestimento della mostra si presenta come una folta raccolta di grandi copie su carta. Oltre un centinaio di bozzetti, ingranditi e stampati, riempiono ogni angolo della galleria, trasportando l’osservatore in una trama di appunti e studi che ben richiamano la dimensione progettuale tanto cara a Kantor.
Il risultato è un affascinante viaggio tra le fasi che precedono la messa in atto di un’opera. Che si tratti di appunti teatrali, sketch o tavole preparatorie di dipinti, ogni singolo disegno nasconde un fertilissimo flusso d’idee: tra la logica del pensiero e la vitalità del segno.

Alex Urso

Varsavia // fino al 30 ottobre 2015
Tadeusz Kantor – Rough Drafts
a cura di Lech Stangret
GALLERIA FOKSAL
Foksal 1/4
+48 (0)22 8276243
[email protected]
www.galeriafoksal.pl

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community