Venezia Updates: all’Isola della Certosa la Carta per la Terra e per l’Uomo secondo Maria Rebecca Ballestra, ecco le immagini in anteprima

Print pagePDF pageEmail page

Maria Rebecca Ballestra, Journey into Fragility

Torna in laguna, in occasione della Biennale di Venezia, Journey into Fragility, il progetto dell’artista Maria Rebecca Ballestra, curato da Paola Valenti e promosso dall’ADAC di Genova. Arte, ambiente, architettura, territorio sono le parole chiave dell’iniziativa che approda (e inaugura) il 9 maggio alle ore 18 all’Isola della Certosa come installazione permanente dopo un lungo peregrinare nei 4 continenti, ispirandosi alla Carta per la Terra e per l’Uomo Massimo Morasso e sottoscritta da 5 premi Nobel e sei premi Pulitzer, in un dibattito coerente sull’ambiente e le sue possibilità.
L’opera sarà strutturata in tre interventi che accoglieranno lo spettatore dall’ingresso all’isola. Racconta i firmatari della Carta in un omaggio a Morasso: dodici calotte d’acciaio che raccontano il viaggio del progetto abiteranno il giardino, fino ad arrivare ad ascoltare il viaggio interiore, con estratti dei racconti di viaggio che la Ballestra ha raccolto nel suo “vagare”. Ecco le immagini in anteprima…

www.journeyintofragility.com

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community