Brussels Updates: ecco le prime foto dalla fiera che cambia sede dopo 17 anni. Tempo di novità per Art Brussels

Print pagePDF pageEmail page

Art Brussels 2015

Art Brussels 2015

Quest’anno Art Brussels si è aperta un giorno dopo del solito: il sabato (venerdì per stampa e vip). Motivo? Una importante fiera sul mercato del pesce che si teneva contemporaneamente nel compound fieristico di Bruxelles e che avrebbe disturbato galleristi e collezionisti con caos e disagi.
Dalla prossima edizione, forse anche a causa di questo episodio, la fiera belga, ormai stabilmente una delle più importanti d’Europa, cambierà sede. Un fatto storico che porterà la rassegna più verso il centro della città, negli spazi di Tour&Taxis,l’enorme edificio di inizio Novecento un tempo adibito a magazzini reali del Belgio e da anni spazio polifunzionale e centro commerciale. Tra l’altro, proprio qui vicino la città pianifica il suo nuovo centro d’arte contemporanea: insomma dopo 17 anni una scelta dirompente che certifica l’importanza che questa fiera ha avuto per la grande crescita che Bruxelles sta avendo nella scena globale dell’arte contemporanea.
Ma al di là delle novità di data e di location, com’è questa edizione di Art Brussels? Da valutare, sulle vendite, l’impatto che avrà la non-contemporaneità con Art Cologne (altra novità di quest’anno). Intanto vi possiamo permettere di sbirciare in anteprima tra gli stand con la nostra photogallery: alcune presenze in meno quest’anno ci sono tra le gallerie importanti, ma il livello non è affatto male. L’Italia tiene alta la bandiera con la galleria siciliana La Veronica che si è aggiudicata il premio (ex aequo) come miglior young stand della fiera.
Per il resto, giudicate voi e non mancate di seguire i nostri aggiornamenti dalla fiera anche su Twitter, Instagram e Periscope.

http://www.artbrussels.com/

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community