Kassel Updates: si inizia a vagare per dOCUMENTA. Prima carrellata di immagini e video, si parte dalla sede del Fredericianum

Print pagePDF pageEmail page

Se il continuo switch fra Manifesta e dOCUMENTA rischia di far perdere la bussola a voi, immaginate ai nostri inviati! Qualcuno ha già raggiunto Kassel, e la prima meta ovviamente sono le sale del Fredericianum, sede centrale della rassegna tedesca. Insomma, di carne al fuoco ce n’è: per voi le prime immagini e video. Dall’installazione sonora di Ceal Floyer‘Til I get it right, del 2005 – al lavoro Picasso in palestine, 2012, di Khaled Hourani e Rashid Masharawi, dedicato al significato dell’esposizione di Busto di donna del 1943 di Pablo Picasso all’interno della West Bank a Ramallah.

E poi le scritte su vetro di Lawrence Weiner, The middle of the middle of the middle of, e la sala con alcuni splendidi Morandi mescolati in mezzo ad altri lavori un po’ “pigiati”, tra i quali le sculture Essere fiume 6 del 1998 di Giuseppe Penone e Calcium Carbonate (ideas spring from deeds and not the other way around) di Sam Durant, del 2011, fino agli enormi spazi vuoti dell’installazione di Ryan Gander I Need Some Meanings I Can Memorise (The invisible Pull), dove una brezza, in alcuni momenti quasi “insistente” accompagna il visitatore attraverso lo spazio…

– Valentina Grandini

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community