Torino Updates: Sarah Cosulich favorita per dirigere le prossime Artissima? “È una dei tanti candidati” dice l’assessore Leon

La nomina del futuro direttore di Artissima tarderà ancora di qualche settimana. Le voci vogliono che la favorita nel quadro del bando concluso sia proprio l’attuale direttrice

Sarah Cosulich Canarutto presenta la ventunesima edizione di Artissima
Sarah Cosulich Canarutto presenta la ventunesima edizione di Artissima

Da una parte l’assoluta impellenza politica di cambiar tutto in città (l’esito della vicenda di Patrizia Asproni, che abbiamo raccontato passo passo e che ha portato alle dimissioni della presidente della Fondazione Torino Musei la dice lunga), dall’altra l’intenzione di non destabilizzare troppo Artissima, che comunque continua a confermarsi ogni anno una rassegna di successo e che, come tutte le rassegne torinesi, è sotto il tiro della concorrenza milanese. Sul bando per il nuovo direttore di Artissima la storia fino ad oggi è stata travagliata. Prima, lo scorso anno, il rinnovo del contratto della direttrice Sarah Cosulich per una sola edizione. Cosa già di per sé poco simpatica (in queste manifestazioni si ragiona nel medio periodo). Poi il bando per la nuova direzione aperto per tutta l’estate, la decisione della Cosulich di non concorrere, la proroga del bando stesso e solo a questo punto l’adesione dell’attuale direttrice.  Ogni indizio, insomma, porta ad una conferma dell’incarico e ad una vittoria del bando da parte della 42enne curatrice triestina. E queste sono le voci che in questi giorni di fiera si rincorrono tra stand e corridoi.

LA NOMINA ENTRO QUALCHE SETTIMANA
Ma sarà davvero così? La vittoria è già in pugno a Sara Cosulich? L’amministrazione grillina si farà sfuggire l’opportunità di cambiare tutto? “Il prossimo direttore verrà scelto sulla base delle candidature pervenute a seguito del bando“, ci ha risposto Francesca Leon, assessore alla cultura della Giunta di Chiara Appendino. “La commissione sta lavorando per la selezione. Attendiamo le valutazioni che saranno sottoposte al consiglio direttivo“. Ma l’attuale direttrice è la superfavorita come tutti credono (e come probabilmente si meriterebbe) oppure no? “Come è noto Sarah Cosulich ha presentato la candidatura che verrà valutata insieme alle altre presentate per la direzione di Artissima“. Che come risposta sembra lapalissiana e ovvia. Ma se poi leggi tra le righe capisci che la Leon ha voluto dire qualcosa tipo: non è detto che la Cosulich vincerà, è una candidata come tutti gli altri. Un’altra notizia è che la nomina non ci sarà probabilmente, come alcuni favoleggiavano, già domenica in sede di chiusura fiera, ma tarderà di qualche giorno o di qualche settimana. L’impressione generale, comunque, è che un po’ di diatriba politica sulla nomina ci sia, ma che alla fine la componente comunale cederà accettando di buon grado una Sarah Cosulich nuovamente direttrice, magari chiedendo qualcosa in cambio in altri comparti. Nel quadro di una battaglia dagli esiti non scontati tra il bene e il male dell’apparato culturale torinese e le giuste o sbagliate pulsioni al cambiamento.

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.