Sky Arte Updates: il ritratto di Gaetano Pesce, icona del design italiano

Il canale tematico dedica all’architetto e designer ligure un documentario che ne ripercorre la carriera “irregolare”, fatta di sperimentazione e creatività

Natia Docufilm, Sky Arte Gaetano Pesce
Natia Docufilm, Sky Arte Gaetano Pesce

Architettura e progettualità sono gli strumenti di cui Gaetano Pesce si serve per interpretare tutte le sfumature dell’oggi, difetti compresi. A lui Sky Arte HD intitola il documentario in onda martedì 15 novembre, offrendo al pubblico una panoramica sulla sua vasta produzione.

INVENTIVA SENZA CONFINI
Vulcanico e visionario, Pesce ha fatto della creatività il proprio linguaggio, abbattendo, fin dagli esordi, i dogmatici confini tra le discipline e intrecciando alla sua attività di architetto quella di designer e scultore. In linea con il carattere ibrido della sua pratica, Gaetano Pesce ha recentemente presentato una bozza di progetto per il Ponte di Messina, mentre, fino a febbraio, il Museo Novecento di Firenze ospita Maestà tradita, un excursus multisensoriale sulla figura femminile, descritta da Pesce attraverso l’ausilio di tecniche diverse e il dialogo con una tradizione artistica secolare.

IL CASO FIORENTINO
L’inaugurazione della mostra fiorentina è stata anche scenario di una beffa organizzata da Vittorio Sgarbi con l’annuncio della falsa dipartita di Gaetano Pesce, in risposta alla decisione del sindaco Nardella di bloccare l’installazione destinata a Piazza Santa Maria Novella fino all’arrivo in Italia del designer, vivo e vegeto, ma costretto a restare a New York per via di un intervento alla spina dorsale.

Il sito di Sky Arte è powered by Artribune, che ne cura contenuti e interfaccia digitale. Scoprite a questo link le novità di palinsesto e le news che arricchiscono il portale del primo canale televisivo culturale italiano in HD…
http://arte.sky.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.